Autorizzazione all’uso dei cookie

Tu sei qui

Progetti

Cerca

Anno scolastico: 2018-2019

Area di progetto: 1 - Formazione e aggiornamento

Responsabile:
Capocelli Laura

Nel laboratorio di Fisica sono presenti strumenti ormai obsoleti (alcuni dei primi del 900) che non possono essere utilizzati dagli studenti. Si vogliono quindi effettuare degli acquisti per sostituire questi strumenti con strumenti moderni. Inoltre si vogliono acquistare degli strumenti (come ad esempio la rotaia a cuscino d'aria) per poter realizzare semplici esperimenti che però renderebbero la comprensione dell'argomento trattato in classe molto più chiaro. Infatti si verrebbe a mostrare l'aspetto sperimentale della materia che i ragazzi faticano molto a comprendere.

Infine si vogliono acquistare degli elementi di arredo, quali le tende oscuranti, che permettano utilizzare strumenti già presenti in laboratorio come ad es. gli strumenti di ottica.

 

Obiettivi:
rendere usufruibile al meglio il laboratorio di Fisica della scuola
Destinatari:
tutti gli studenti della scuola, tutti i docenti del Dipartimento di Matematica e Fisica
Risultati:
Tempo:
Extracurriculare
Periodo:
da ottobre a maggio
Orario:
pomeridiano da stabilire
Responsabile:
Federica Coniglio

Il progetto consiste in un corso di autoaggiornamento di laboratorio di Fisica. Si propone una serie di incontri finalizzati all'ideazione e alla realizzazione di esperienze sperimentali che possano accompagnare lo studio teorico della Fisica. In base alla strumentazione presente, verranno testate esperienze già collaudate o ne verranno progettate di nuove. Scopo del progetto è anche un'eventuale aggiornamento/creazione delle schede degli esperimenti.

Obiettivi:
Aggiornamento delle tecniche e delle procedure sperimentali
Destinatari:
Docenti del Dipartimento di Matematica e Fisica
Risultati:
Tempo:
Extracurriculare
Periodo:
Da ottobre a maggio
Orario:
Pomeridiano (da stabilire)
Responsabile:
Nadia Silvestrin

Il progetto Docet segue  al progetto Memory - Metodi di Studio che si è svolto lo scorso anno nel nostro istituto. L'obiettivo è quello di integrare il corpo docente con i metodi insegnati agli studenti nel corso del seminario laboratorio sulle metodologie metacognitive.

aree:

il progetto sviluppa due aree di approfondimento: ✓ Metodologie comunicative ✓ Metodologie metacognitive

1. metodologie comunicative attraverso l’analisi e lo sviluppo di tecniche di comunicazione efficace, oratoria e didattica volte a fronteggiare e superare il divario comunicativo presente con gli studenti

1. metodologie metacognitive attraverso l’analisi e lo sviluppo di tecniche cognitive volte ad approfondire le cinque fasi dell’apprendimento:

a) lettura

b) comprensione

c) ricordo

d) gestione delle emozioni

e) organizzazione del tempo

Il progetto ha una struttura modulare atta a semplificarne l’organizzazione. I moduli constano di blocchi da otto ore ciascuno suddivisi in due pomeriggi da quattro ore.

La sede di svolgimento sarà la nostra Scuola .

 

Obiettivi:
Favorire la condivisione di una metodologia didattica inclusiva
Destinatari:
Docenti dell'istituto interessati
Risultati:
Tempo:
Curricolare ed extracurricolare
Periodo:
Novembre
Orario:
2/3 pomeriggi di 4 ore ciascuno
Responsabile:
Margherita Mancuso

Raccolta di cibo a scuola da parte di studenti e insegnanti, durante la settimana stabilita, all'entrata e uscita di scuola e durante gli intervalli 

Obiettivi:
educare alla condivisione, al rispetto dell'altro, all'attenzione ai bisogni dell'altro
Destinatari:
Studente e docenti
Risultati:
Tempo:
Curricolare
Periodo:
marzo
Orario:
scolastico
Responsabile:
Dell'Acqua Laura

Una Testimonianza. Giorgio Bazzega, figlio di un poliziotto ucciso dalle Brigate Rosse, racconta agli studenti il suo percorso di riconciliazione tra vittime del terrorismo e appartenenti alle BR. Tale iniziativa viene pensata per gli studenti delle classi quinte a supporto della conoscenza degli anni di piombo in Italia.

Obiettivi:
Approfondimento della conoscenza della storia contemporanea, Approfondimento della conoscenza della storia contemporanea
Destinatari:
Quinta L ed eventuali studenti di altre classi quinte
Risultati:
Tempo:
Curricolare
Periodo:
Pentamestre
Orario:
Due ore in orario scolastico
Responsabile:
Prof.ssa Caterina Menictti

"L’esperienza della clausura”  prevederà l’incontro con una suora di clausura, che racconterà agli alunni il proprio stile di vita . Tale iniziativa viene pensata per gli studenti delle classi seconde a supporto della conoscenza del monachesimo occidentale. L’attività verrà realizzata nelle ore pomeridiane.

 

Obiettivi:
Approfondimento della conoscenza del monachesimo occidentale
Destinatari:
Conoscenza diretta dello stile di vita monastico
Risultati:
Tempo:
Curricolare ed extracurricolare
Periodo:
Pentamestre
Orario:
15-17
Responsabile:
Capocelli Laura

Elaborazione dell'orario scolastico delle classi e dei docenti in carica nell'anno scolastico 2017-2018, Il progetto prevede la realizzazione sia dell'orario del mattino che di quello del pomeriggio (per il liceo musicale)

Obiettivi:
Formulare l'orario scolastico armonizzando le esigenze didattiche ai "desiderata" dei docenti in servizio favorire un equilibrato svolgersi delle lezioni
Destinatari:
Alunni e personale docente
Risultati:
Tempo:
Extracurriculare
Periodo:
luglio-ottobre
Orario:
tutta la giornata
Responsabile:
Maria Venditti

La Repubblica italiana riconosce il giorno 27 gennaio, data della liberazione di Auschwitz, come "Giorno della Memoria" al fine di ricordare la Shoah (sterminio del popolo ebraico), le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subito la deportazione, la prigionia, la morte, nonché coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio e a rischio della propria vita hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati.

In questo momento storico così particolare è importante restituire alla giornata della Memoria un suo spazio significativo, non si tratta più solo di ricordare ma di costruire e informare coscienze nuove, il 25 gennaio 2019 ci sarà la possibilità di un incontro molto speciale con la signora Anna Steiner, figlia del noto grafico italiano partigiano Albe Steiner, nipote di Giacomo Matteotti.

Attraverso una proiezione di slides da lei preparate ci parlerà di quei giorni fornendo un'importante e preziosa testimonianza, attingendo dai suoi insostituibili e preziosi ricordi e lasciando la possibilità a spunti e momenti di riflessione.

 

Prima dell'incontro in Aula magna, nelle classi ci sarà la proiezione del documentario: Linea Rossa. Insieme per un disegno di cambiamento, proiettato per la prima volta alla Triennale di Milano, nell'ottobre del 2009.

 

organizazione per ciascun anno di corso delle iniziative per la giornata della memoria secondo i dettami della legge 211/00

Obiettivi:
Approfondire tematiche relative alla Giornata della Memoria attraverso la testimonianza di chi quel periodo oscuro e tragico della nostra storia l'ha vissuto direttamente.
Destinatari:
Studenti del Liceo Tenca
Risultati:
Tempo:
Curricolare
Periodo:
20-25 Gennaio 2019
Orario:
mattina
Responsabile:
Elena Vigo

Negli ultimi due anni scolastici il laboratorio di Scienze è stato ampiamente utilizzato dalle classi dell'istituto per svolgere attività pratiche di approfondimento e consolidamento dei temi curricolari. Lo scorso anno per esempio sono state coinvolte 33 classi diverse per un totale di 153 ore di attività laboratoriale. La frequentazione assidua del laboratorio ha evidenziato però alcune carenze che incidono negativamente sull'offerta formativa e che potrebbero essere facilmente colmate da un intervento di minima ristrutturazione e dall'ampliamento dei materiali e della strumentazione in dotazione.

 

Obiettivi:
Rendere più funzionale ed efficace l'utilizzo del laboratorio di Scienze
Destinatari:
Tutte le classi, Tutti i docenti di Scienze
Risultati:
Tempo:
Extracurriculare
Periodo:
Tutto l'anno
Orario:
In relazione alle necessità
Responsabile:
Martinez Francesca

TEAM BUILDING / Consonanze orchestrali e metodologie Esagramma (Corso di formazione e aggiornamento rivolto ai docenti interessati)

Rinviato a quest'anno scolastico il progetto già proposto l'anno scorso: il percorso, da considerarsi come attività formativa di aggiornamento,  prevede itinerari di lavoro orchestrale sinfonico (attraverso l'utilizzo di violini, violoncelli, contrabbassi, arpe, timpani, campane tubolari, xilofono, vibrafono, fiati e pianoforte), in cui i partecipanti sono da subito protagonisti di interventi strumentali, suonando brani della letteratura musicale appositamente rielaborati (e di progressiva complessità), di autori classici quali: Musorgskji, Stravinskji, Dvorak, Saint Saens, Bizet, Vivaldi, Gershwin etc.

Il laboratorio è finalizzato alla crescita della coesione dei gruppi di lavoro. Nulla come l’Orchestra sa creare coesione e capacità di “suonare insieme”: nel lavoro orchestrale le vie del miglioramento del lavoro comune si aprono non soltanto sulla base di esperienze relazionali (che comunque si attivano), ma soprattutto sulla base dell’esperienza emotiva centrata sulla risonanza e sulla modulazione. Una esperienza unica, non surrogabile da altre forme di team building, e che prevede anche la possibilità di “condurre” l’Orchestra da parte dei partecipanti.

Ogni sessione musicale è seguita da sessioni di analisi e scambio di gruppo, che consentono l’elaborazione della risonanza sperimentata durante il lavoro musicale e l’approfondimento teorico di tematiche di rilievo collegate, con particolare attenzione:

    • alla metafora della forma musicale come modello di strutturazione della lezione;
    • ad uno stile “musicale” di conduzione del lavoro da parte dell’insegnante;
    • alle 'voci' che compongono il gruppo classe, anche a quelle talvolta piu' in difficolta';
    • alle modalità di lavoro delle dinamiche che si creano nel gruppo classe, sul modello di quelle sperimentate in prima persona in orchestra.

Gli incontri si svolgono presso il Centro Esagramma (ente accreditato dal Miur, via Bartolini, 48, Milano) in sale attrezzate con la strumentazione orchestrale sinfonica e con l’attrezzatura necessaria per registrazioni e osservazioni della dinamiche musicali e relazionali condivise.

 

Programma del corso

LEZIONE 1

h. 15-17 Sessione musicale

h. 17-18 Autoanalisi e scambio di gruppo. L’improvvisazione e il comportamento musicale spontaneo. Elaborazione della risonanza.

LEZIONE 2

h. 15-17 Sessione musicale

h. 17-18 Autoanalisi e scambio di gruppo: La modulazione del sé e il rapporto con gruppo.

LEZIONE 3

Approfondimento teorico

h. 15-16.30 La forma musicale come metafora della conduzione di una lezione in classe.

h. 16.30-18 Gestione dei momenti di crisi all’interno del gruppo classe come in musica.

LEZIONE 4

h. 15-17 Sessione musicale con prove di direzione

h. 17-18 Autoanalisi e scambio di gruppo: La conduzione di una sessione musicale.

LEZIONE 5

h. 15-17 Sessione musicale con prove di direzione

h. 17-18 Autoanalisi e scambio di gruppo: La modulazione del sé in rapporto con la leadership e il gruppo. Feedback di fine percorso.

LEZIONE 6

Approfondimento teorico

h. 15-16.30 Osservazione e lavoro delle dinamiche relazionali all’interno del gruppo classe.

h. 16.30-18 Il respiro musicale come stile di leadership.

Scrivi qui un breve riassunto del progetto

Obiettivi:
• Sperimentare in prima persona quello spazio di elaborazione della risonanza, di esposizione, di ascolto e di modulazione che la musica offre quando si predispongono condizioni di lavoro musicale piacevole ma anche complesse , • Esperienza di collaborazione sul modello dell’orchestra per migliorare l’interazione all’interno del corpo insegnanti;, • Osservazione del comportamento musicale all’interno di un gruppo orchestra come modello di osservazione e lavoro con il gruppo classe;, • Lavoro personale e di gruppo sulla modulazione del comportamento (musicale e non) spontaneo;, • Approfondimento della figura del conduttore (tramite la pratica di direzione del gruppo orchestra) attraverso sessioni pratiche e di osservazione.
Destinatari:
Docenti interessati (min. 10, max 20) Prerequisiti: non sono necessarie conoscenze pregresse nel campo musicale
Risultati:
Tempo:
Extracurriculare
Periodo:
Ottobre/Dicembre 2018
Orario:
dalle 15 alle 18 per ogni incontro (6 incontri in totale) Giorni della settimana: lunedì e/o giovedì (prima ipotesi); oppure sabato e domenica (seconda ipotesi)

Area di progetto: 2 - Educazione alla salute

Responsabile:
Rimoldi Enrica

Il progetto si sviluppa su di un monte ore curricolare di 30 ore di lezione pomeridiane che si svolgono da inizio Ottobre a metà Gennaio e che esaurisce metà del monte ore annuo previsto per la materia di Scienze Motorie e Sportive, quindi per tutto il secondo pentamenstre gli alunni si troveranno in orario settimanale una sola ora di Scienze Motorie. Al progetto parteciperanno 10 classi quinte (tutte tranne quelle ad indirizzo musicale per problemi legati alla strutturazione e disponibilità oraria).Tale progetto prevede un lavoro sul Primo Soccorso che si avvarrà dei docenti di materia e un lavoro sulla formazione BLSD e sulla donazione del sangue che, in misura di circa 8 ore per classe, si avvarrà di soggetti esperti esterni (rispettivamente Croce Verde e Policlinico di Milano). Nel primo periodo dell'anno a partire dal mese di Ottobre e presumibilmente fino a Gennaio gli studenti coinvolti parteciperanno a 12 incontri pomeridiani settimanali di 2 ore ciscuno (ogni classe mantiene lo stesso giorno della settimana), per svolgere attività teoriche e pratiche legate alle modalità di intervento di Primo Soccorso, attività pratiche legate alla pallavolo (torneo a gironi misto tra le classi coinvolte contemporaneamente), attività di valutazione ( 2 verifiche scritte, una intermedia e una finale) dei livelli di apprendimento raggiunti, attività di partecipazione alla conferenza sulla donazione del sangue (Policlinico di Milano). Ogni classe poi, in altri giorni della settimana, e solo per una di queste 12 settimane avrà anche l'impegno di altri due moduli di 3 ore ciascuno per la formazione BLSD e l'accesso all'esame di abilitazione all'uso del defibrillatore (Croce Verde di Trezzano sul Naviglio). 

Obiettivi:
Consentire agli studenti di acquisire conoscenze sull'anatomia, la fisiologia del corpo umano e sulle fondamentali norme di Pronto Soccorso , Conseguire la formazione BLSD e avere accesso all'esame per il conseguimento dell'abilitazione all'uso del defibrillatore, Far rientrare nel costume di vita degli studenti l'importanza del concetto di buona salute e far apprendere i comportamenti da attuare per il mantenimento della stessa, Invitare gli studenti a riflettere su alcuni comportamenti "a rischio" che spesso vengono attuati dai giovani (uso di sostanze nocive, guida sotto l'effetto di alcol,..), Formare cittadini consapevoli e preparati ad affrontare eventuali stati di emergenza, Costituire un lavoro specifico ed innegabile per approfondire alcune delle competenze chiave di cittadinanza, Rappresentare un utile strumento per poter prevenire e /o affrontare situazioni particolari anche nella vita privata
Destinatari:
Gli alunni delle classi quinte
Risultati:
Tempo:
Curricolare
Periodo:
Ds inizio Ottobre a metà Gennaio
Orario:
Pomeridiano: 12 moduli dalle 14.30 alle 16.30 (tot ore 24) e 2 moduli dalle 14.30 alle 17.30 (tot 6 ore)
Responsabile:
Prof. Furciniti

Grazie alle tecnologie e ai social networks (Facebook, Twitter, Google+…) siamo sempre connessi e raggiungibili e tutto è a portata di click. I nostri ragazzi sono sempre on line – studiano on line, giocano on line, vivono on line e spesso eccedono, senza sapersi misurare con i nuovi mezzi. Il tutto avviene in uno scenario in cui gli adulti, genitori e insegnanti, pur avvertendo i rischi e i pericoli del mondo virtuale, si sentono spesso inadeguati e impotenti nel loro ruolo di guida. L’ultima frontiera del bullismo, come reiterata prepotenza da parte di un soggetto forte ai danni di uno più debole è rappresentato, infatti, dal cyberbullismo e dal sexual bullying, considerati il maggiore pericolo avvertito di questi tempi da oltre due terzi dei ragazzi tra i 12 e i 17 anni. Il Progetto nasce proprio da queste esigenze e dalla consapevolezza di come educare i ragazzi ai nuovi media sia divenuta una sfida urgente e non più rinviabile. 

 

Obiettivi:
Promuovere comportamenti responsabili nella gestione dei social network (Facebook, Twitter, …), Promuovere una cultura di attenzione alla relazione con l’altro e alla prevenzione di fenomeni di bullismo (nelle diverse forme compreso il bullismo tecnologico ed il bullismo sessuale)
Destinatari:
Studenti e famiglie.
Risultati:
Tempo:
Curricolare
Periodo:
Trimestre-Pentamestre
Orario:
Incontri con le classi dalle ore 9.30 alle ore 12.30 (date da definire); Incontro riservato ai genitori della classi prime dalle ore 17.30 alle ore 19.30 (data da definire). Incontro formativo pomeridiano per i docenti (data e orario da definire).
Responsabile:
Nadia Silvestrin

"La salute è creata e vissuta dalle persone all’interno degli ambienti organizzativi della vita quotidiana: dove si studia, si lavora, si gioca e si ama."

(The Ottawa Charter for Health Promotion, WHO 1986).

La scelta degli argomenti individuati per affrontare un tema così ampio e complesso si articola nel corso dei 5 anni secondo la seguente tempistica:

classi prime: prevenzione sul tema delle dipendenze (due ore)

classi seconde: educazione all'affettività (4 ore)

classi terze: prevenzione della violenza di genere ( 4 ore)

classi quarte:  prevenzione malattie sessualmente trasmissibili ( due ore) e sensibilizzazione sulla gestione dell'ansia (due ore)

classi quinte: sensibilizzazione alla donazione degli organi (due ore)

Il tradizionale intervento sulla donazione del sangue, previsto per le classi quinte, quest'anno è stato inserito nel progetto pomeridiano proposto dai docenti di educazione fisica e dedicato al tema della gestione delle emrgenze sanitarie.

Obiettivi:
Promuovere e sostenere stili di vita e ambienti favorevoli alla salute , Stimolare la prevenzione di fattori di rischio , Costruire sinergie con Enti/ associazioni sul territorio
Destinatari:
Tutte le classi in tutte le loro componenti
Risultati:
Tempo:
Curricolare
Periodo:
Nel corso dell'intero anno scolastico
Orario:
Da definire e concordare con gli esperti esterni che realizzano gli interventi
Responsabile:
Nadia Silvestrin

All'interno della scuola viene attivato anche quest'anno, un servizio gratuito di accoglienza e condivisione del disagio per gli studenti.

Il servizio, proposto all'interno de nuovo protocollo d'intesa tra la Asl di Milano, l'Universita' Cattolica e l’ospedale Sacco, sara' a

disposizione degli studenti 6 ore alla settimana, secondo un calendario da definirsi in accordo con la psicologa.

Obiettivi:
L’obiettivo è quello di costruire uno spazio di prima accoglienza e di prima valutazione dell’eventuale disagio psicologico instauratosi nel corso degli studi. Allo studente viene offerta la possibilità di confrontarsi con uno specialista sulle difficoltà
Destinatari:
Tutti gli studenti dell'istituto che ne facciano richiesta dopo aver consegnato l'apposita autorizzazione firmata dai genitori se minorenni
Risultati:
Tempo:
Curricolare
Periodo:
Da ottobre a Maggio
Orario:
Giovedì dalle 10.30 alle 13.30 e Venerdì dalle 8.30 alle 11.30
Responsabile:
Nadia Silvestrin

Si tratta di un programma di prevenzione all'uso e all'abuso di tabacco, alcol e sostanze che la nostra scuola ha già sperimentato negli scorsi anni in alcune classi prime. 

E' proposto dalla ASL e dalla Rete che promuove salute. Prevede un percorso di formazione dei docenti di 20 ore circa e un lavoro nelle classi strutturato su 12 moduli.

Favorisce la costruzione delle life skills e mira a modificare le errate convinzioni che spesso i ragazzi hanno su questi temi. Tutte le informazioni di carattere scientifico e i dettagli sono disponibili su internet.

La nostra scuola riproporre ai Consigli di classe la partecipazione al Progetto nelle prime sottolineando l'importamza dell'adesione attiva di almeno tre docenti con formazione

specifica per classe. Il lavoro proposto se costruito all'interno di un gioco di squadra condiviso nella programmazione oltre che negli intenti, garantisce efficacia maggiore.

Obiettivi:
Prevenzione intesa come crescita della consapevolezza di sè e acquisizione di life skills, Favorire l’acquisizione di metodologie interattive e inclusive, Incrementare la motivazione dei docenti al lavoro di squadra
Destinatari:
Tutte le classi prime dell'istituto interessate
Risultati:
Tempo:
Curricolare ed extracurricolare
Periodo:
Nel corso dell'intero anno scolastico. la formazione iniziale dei docenti si svolgerà a cavallo tra ottobre e novembre
Orario:
Da definire

Area di progetto: 3 - Successo formativo e innovazione

Responsabile:
Prassel Maria Pia

Il progetto si propone di garantire un pianista accompagnatore agli allievi strumentisti del Liceo musicale (archi, fiati, cantanti) che ne facciano richiesta, per la realizzazione di saggi/concerti e altre esibizioni pubbliche quali esami, concorsi, certificazioni.

La figura (una o più), con provata esperienza, dovrà collaborare con gli allievi e i relativi docenti dei diversi strumenti (archi, fiati, cantanti) sia durante le prove in classe che in occasione delle esecuzioni pubbliche e andrà individuata tra le risorse in forza al liceo (docenti di pianoforte).

 

Obiettivi:
Migliorare l'offerta formativa del Liceo musicale con l'attività di musica d'insieme
Destinatari:
Tutti gli allievi strumentisti (archi, fiati, cantanti) e i relativi docenti del Liceo musicale.
Risultati:
Tempo:
Curricolare ed extracurricolare
Periodo:
Durante tutto l'anno
Orario:
In orari da concordare tra studenti e docenti
Responsabile:
Rinaldo Maria Rita

Favorire la conoscenza del mondo del lavoro in diversi ambiti in base alla specificità degli indirizzi: socio-educativo-formativo, aziendale, socio-sanitario,artistico- musicale, linguistico-culturale.

Accrescere la consapevolezza di sè e dei propri interessi, coniugare teoria e prassi in un preciso contesto, acquisire le competenze chiave europee in particolare la gestione delle proprie capacità e del tempo, imparare a imparare.

Obiettivi:
inserirsi in un ambito lavorativo e portare avanti un'attività, collaborare in un team di lavoro per conseguire un obiettivo, portare a termine un'attività in modo responsabile, valutare il proprio operato ed individuare punti di forza e debolezza, valutare capacità ed interessi in vista dell'orientamento lavorativo ed universitario
Destinatari:
tutti gli studenti delle classi terze, quarte e quinte di tutti gli indirizzi
Risultati:
Tempo:
Curricolare ed extracurricolare
Periodo:
da settembre a luglio/agosto
Orario:
mattina e pomeriggio, in alcune strutture anche orario serale, tutta la settimana e in alcune strutture sabato e domenica
Responsabile:
Chiara Casali

Richiesta di stanziamento da parte del Consiglio di Istituto di un premio in buoni spendibili presso una libreria di Milano (La Feltrinelli) per la classe di ciascun piano dell’edificio che avrà, fino a fine anno scolastico, mantenuto meglio la propria aula. La valutazione avverrà da parte del personale ATA responsabile della pulizia delle aule il quale, settimanalmente, annoterà sull’apposita scheda le condizioni in cui trova l’aula all’uscita degli studenti. Verranno valutati: assenza di rifiuti a terra, ordine nella disposizione dei banchi, assenza di nuove scritte su banchi e/o muri, PC e LIM spenti e penna LIM nell’apposito supporto (se presenti), svolgimento della raccolta differenziata (carta, plastica e lattine, indifferenziato). La classe che vincerà, sarà premiata nell’ultima settimana di scuola.

Obiettivi:
Promuovere l’attenzione e la cura per l’ambiente scolastico
Destinatari:
Studenti
Risultati:
Tempo:
Curricolare
Periodo:
Da settembre a giugno
Orario:
8-14
Responsabile:
SILVIA PISONI

Il progetto nazionale Pietre della Memoria, ideato dall’ANMIG (Associazione Nazionale fra Mutilati e Invalidi di Guerra e Fondazione) consiste  nel censimento di monumenti, lapidi, lastre commemorative, steli, cippi e memoriali presenti nel territorio nazionale che ricordano prima e seconda guerra mondiale e guerra di Liberazione. Il progetto, che ha come fine la conservazione della memoria storica del territorio,  attraverso la catalogazione delle pietre che ricordano eventi, luoghi, date, nomi di tutto ciò che è successo nelle regioni italiane o riguarda i cittadini negli anni delle due guerre, indice un concorso per le scuole nel quale gli studenti “Esploratori” censiscano non solo le pietre presenti nel loro territorio, ma cerchino anche documenti, foto e racconti dai testimoni diretti della guerra o loro discendenti.

Gli studenti, dopo una breve formazione sul reperimento dell'oggetto della ricerca e sui sistemi di catalogazione, saranno liberi di muoversi sul territorio e scoprire le pietre non ancora catalogate; potranno partecipare con brevi video e interviste; saranno guidati a contestualizzare quanto ritrovato e a stilare schede di censimento. 

Obiettivi:
Favorire la conoscenza attiva del territorio da parte degli studenti, Motivare gli studenti allo studio della storia contemporanea attraverso l'approfondimento della storia locale , Rendere gli studenti partecipi della metodologia storiografica della "microstoria"
Destinatari:
La classe 3D di Scienze Umane ed altre eventualmente interessate
Risultati:
Tempo:
Extracurriculare
Periodo:
dicembre-aprile
Orario:
14-16
Responsabile:
SILVIA PISONI

Il progetto nazionale Pietre della Memoria, ideato dall’ANMIG (Associazione Nazionale fra Mutilati e Invalidi di Guerra e Fondazione) consiste  nel censimento di monumenti, lapidi, lastre commemorative, steli, cippi e memoriali presenti nel territorio nazionale che ricordano prima e seconda guerra mondiale e guerra di Liberazione. Il progetto, che ha come fine la conservazione della memoria storica del territorio,  attraverso la catalogazione delle pietre che ricordano eventi, luoghi, date, nomi di tutto ciò che è successo nelle regioni italiane o riguarda i cittadini negli anni delle due guerre, indice un concorso per le scuole nel quale gli studenti “Esploratori” censiscano non solo le pietre presenti nel loro territorio, ma cerchino anche documenti, foto e racconti dai testimoni diretti della guerra o loro discendenti.

Gli studenti, dopo una breve formazione sul reperimento dell'oggetto della ricerca e sui sistemi di catalogazione, saranno liberi di muoversi sul territorio e scoprire le pietre non ancora catalogate; potranno partecipare con brevi video e interviste; saranno guidati a contestualizzare quanto ritrovato e a stilare schede di censimento. 

Obiettivi:
Favorire la conoscenza attiva del territorio da parte degli studenti, Motivare gli studenti allo studio della storia contemporanea attraverso l'approfondimento della storia locale , Rendere gli studenti partecipi della metodologia storiografica della "microstoria"
Destinatari:
La classe 3D di Scienze Umane ed altre eventualmente interessate
Risultati:
Tempo:
Extracurriculare
Periodo:
dicembre-aprile
Orario:
14-16
Responsabile:
Fulvio Oscar Benussi

Premesso che il liceo delle Scienze Sociali Carlo Tenca di Milano e l'Università, in particolare per essa, il Dipartimento di Scienze Umane per la Formazione “Riccardo Massa” svolgono entrambi attività di studio e di ricerca nel campo dell’educazione e valorizzazione del patrimonio culturale della comunità di appartenenza.

Per questo in collaborazione con la Dott.ssa Annamaria Poli, Ricercatore Confermato, abbiamo rinnovato una convenzione triennale di ricerca scientifica sull’educazione alle competenze di cittadinanza digitale tramite una valorizzazione del consumo culturale degli studenti, l’educazione al cinema e ai media in generale.

La collaborazione scientifica riguarda il settore della didattica interdisciplinare al fine di progettare e sperimentare un percorso di acquisizione delle competenze per un approccio critico all’uso/fruizione dei media nelle diverse discipline (diritto ed economia).

Durante lo sviluppo del progetto ci occuperemo di: Storia del cinema, analisi delle opere cinematografiche ed eventualmente realizzeremo qualche piccola produzione. Oltre alle metodologie didattiche tradizionali proporremo agli studenti la metodologia della classe coinvolta:

- proposte di lavoro per lo sviluppo di competenze

- proposte di lavoro di “debate”per favorire l’acquisizione di capacità argomentative e dialettiche.  (Il  debate  consiste  in  un confronto nel quale due gruppi di studenti sostengono e controbattono, un’affermazione  o  un  argomento  dato  dall’insegnante, in  un  campo (pro) o  nell’altro (contro).  L’argomento individuato per essere coinvolgente deve riguardare “questioni socialmente vive” che usualmente non vengono affrontate nell’attività didattica tradizionale, ma che sono preferibilmente collegabili alla disciplina insegnata e comunque consentono di favorire apprendimenti legati alle competenze di cittadinanza.

Sul tema si apre il dibattito con una  discussione  formale legata a regole e tempi  precisi scanditi dal docente. Per  prepararsi al debate è necessario proporre agli studenti esercizi di documentazione ed elaborazione critica, devono imparare a cercare, validare, selezionare le fonti (ricerca in Internet) con l’obiettivo di formarsi un’opinione che potranno poi sostenere in modo fondato.  Visto che l’attività didattica del debate ha come obiettivo permettere ai ragazzi di sviluppare competenze di public speaking vanno loro proposte delle attività di analisi sia cinematografica che delle modalità argomentative presenti in film classici e in video di talk show televisivi. Per approfondire: http://avanguardieeducative.indire.it/wp-content/uploads/2016/04/AE_04_DEBATE.pdf )

- proposte di lavoro per contrastare la diffusione di fake news sviluppando competenze di fact checking (il fact checking deriva dalla tradizione del giornalismo professionale: è un metodo empirico per dimostrare se dichiarazioni e fatti sono attendibili. Si fonda sulla raccolta e il confronto di fonti diverse e consente di ottenere un superamento oppure una conferma ai propri dubbi sulla veridicità del fatto considerato)

Per aiutare i ragazzi a acquisire/potenziare le loro competenze digitali si verificheranno i diversi apprendimenti mediante esercitazioni e test digitali[1]

 

[1] Questa modalità di svolgimento delle verifiche nasce da una scelta didattica, ma segue anche le indicazioni relative alla diffusione della dematerializzazione nella Pubblica amministrazione. Rif.: DPCM 21 marzo 2013.  Relativamente alla decertificazione vedere: http://www.istruzione.lombardia.gov.it/decertificazione/)

P.S. Il progetto prevede che alcuni studenti universitari possano assistere ad alcune delle lezioni realizzate nell'ambito del progetto. Prevede inoltre che alcuni studenti della classe coinvolta effettuino presso l'Universitàdegli studi di Milano Biccocca una loro presentazione con una loro valutazione sulle attività realizzate. Un "restituzione" degli esiti del lavoro svolto verrà effettuata presso l'Università anche dal Prof. Fulvio Oscar Benussi

Nota: l'importanza di operare con un approccio interdisciplinare è auspicata dalla Legge di riforma della scuola (LEGGE 13 luglio 2015, n. 107, Riforma del sistema nazionale di istruzione e formazione e delega per il riordino delle disposizioni legislative vigenti e dal nuovo esame di stato dove è previsto che la seconda prova scritta potrà avere carattere interdisciplinare

Obiettivi:
• educare al cinema e al linguaggio audiovisivo con un approccio multi e interdisciplinare. , • far conoscere e valorizzare il cinema promuovendo lo studio della storia del cinema., • riflettere sul rapporto tra educazione e cinema , • far acquisire allo studente competenze nella lettura e comprensione di opere cinematografiche per favorire lo sviluppo di un approccio critico a tali prodotti mediali e più in generale ai media tout cour, • sperimentare intorno alle possibilità espressive e creative che il mezzo filmico possiede , • acquisire una competenza critica ai media attraverso lo studio e l’analisi del linguaggio filmico., • proporre, veicolate dai prodotti mediali proposti, attività educative (legate al diritto e all’economia) che vengano percepite dagli studenti come dotate di senso in quanto fortemente connesse alle loro esperienze personali di vita in ambito extra scola, • favorire l’acquisizione di competenze di cittadinanza e di cittadinanza digitale tramite lo sviluppo di capacità di analisi critica dei media, • attivare in loro l’abitudine ad una fruizione, mai passiva, bensì attenta e critica dei prodotti mediali, • far acquisire loro competenze utili all’individuazione sia nei media che nei dibattiti televisivi di riflessioni e analisi fondate dei fenomeni distinguendole da messaggi falsi o di mera propaganda, • far comprendere l’importanza di documentarsi e di archiviare la documentazione al fine di verificare le informazioni presenti nei media e di saper argomentare in modo fondato le proprie tesi
Destinatari:
La classe 2 C del Liceo delle Scienze Umane
Risultati:
Tempo:
Curricolare
Periodo:
Il progetto verrà proposto scandito nell’intero anno scolastico. Ciò e connesso al fatto che i temi trattati saranno, se pure proposti in modo interdisciplinare, riconducibili agli argomenti del curricolo ordinario delle classi dove verrà attuato
Orario:
curricolare
Responsabile:
Gaboardi Elena

Il progetto prevede l'approfondimento di alcuni temi trattati nell'ambito della programmazione curricolare attraverso esperienze di laboratorio. Grazie al progetto i docenti di Scienze possono svolgere l’attività con l’intera classe usufruendo del supporto operativo di un collega che si occupa della gestione logistica e della supervisione delle attività pratiche.

Obiettivi:
Potenziamento delle conoscenze scientifiche degli studenti attraverso la sperimentazione in laboratorio. , Potenziamento della capacità di lavorare in gruppo.
Destinatari:
Tutte le classi del Liceo la cui programmazione preveda lo studio delle Scienze Naturali
Risultati:
Tempo:
Curricolare
Periodo:
Tutto l'anno
Orario:
Principalmente durante le ore di Scienze Naturali
Responsabile:
Laura Modica

Organizzazione di uscite in teatri e sale da concerto del territorio e di attività in Istituto in relazione alle proposte culturali in ambito musicale offerte dal territorio, sia in orario scolastico che extrascolastico. Si cureranno in particolare i rapporti con il Teatro alla Scala e la costituzione del Gruppo di Interesse Scala. Si proseguirà nella  collaborazione con il Comune di Milano per il  Progetto Milano Musica/Teatro alla Scala alla sua ottava edizione con la proposta di una lezione introduttiva e la partecipazione al concerto abbinato per un approccio consapevole alla musica contemporanea.

Obiettivi:
Favorire la partecipazione consapevole degli studenti alle proposte culturali offerte dal territorio, sia in orario scolastico che extrascolastico.
Destinatari:
soprattutto studenti del triennio dell’istituto, con particolare riguardo al Liceo Musicale
Risultati:
Tempo:
Curricolare ed extracurricolare
Periodo:
tutto l'anno
Orario:
sulla base delle programmazioni degli spettacoli; pomeridiano e serale e al mattino limitatamente alle classi V O e V P come progetto di accostamento alla musica contemporanea; alle altre classi come partecipazione a prove aperte e concerti al mattino
Responsabile:
Anna Errico

La lettura pomeridiana del quotidiano e di altri testi di approfondimento si propone di aiutare gli studenti ad acquisire strumenti di analisi e comprensione della realtà contemporanea.

Obiettivi:
Fornire agli studenti gli strumenti culturali utili a esercitare la propria cittadinanza nel contesto nazionale e internazionale. , Collocare lo studio delle discipline in una prospettiva sistematica, storica e critica., Consolidare l’esercizio della lettura e dell'analisi di testi di varia natura., Sollecitare la pratica dell’argomentazione e del confronto e la cura di una modalità espositiva corretta, pertinente, efficace e personale
Destinatari:
Tutti gli studenti del Liceo, soprattutto del secondo biennio e del monoennio.
Risultati:
Tempo:
Extracurriculare
Periodo:
L'intero anno scolastico.
Orario:
14,30 - 15,30
Responsabile:
Nadia Silvestrin

I volti giovani dell'Italia multietnica

Sono più di un milione i giovani appartenenti alle cosiddette "nuove generazioni", nati in Italia da genitori stranieri immigrati nel nostro Paese oppure cresciuti qui dopo essere arrivati nei primi anni di vita. Rappresentano una fetta consistente della realtà che si è andata consolidando in seguito ai flussi migratori, circa il 20 per cento del totale degli stranieri residenti, ma un numero crescente è ormai cittadino italiano. La mostra vuole documentare le dinamiche esistenziali di questi giovani, che in molti casi costituiscono una sorta di "ponte", un punto di incontro che favorisce la comunicazione tra due mondi, che sviluppa nuove sintesi tra l'identità e le tradizioni dei Paesi di origine e quelle dell'Italia. Dalla capacità di rendere fecondo l'incontro tra questi mondi e queste culture dipende buona parte del futuro di un Paese sempre più connotato in senso multietnico: 190 nazionalità presenti, quasi sei milioni di cittadini stranieri, in continuo aumento coloro che acquisiscono la cittadinanza italiana (178.000 nel 2015, 37% in più rispetto all'anno precedente). È la sfida con cui è necessario misurarsi, per costruire le basi di una nuova convivenza. 

Il dipartimento di religione  propone alle classi quarte interessate di visitare la mostra " Nuove generazioni" che, esposta a Milano in piazza dei Mercanti, con l’ausilio di pannelli, testi, immagini, video ricchi di testimonianze raccolte in tutta Italia, propone un viaggio dentro gli ambienti in cui vivono questi giovani: scuola, famiglia, luoghi di aggregazione. Affronta inoltre argomenti di attualità come il nodo della cittadinanza e la questione del terrorismo.

La mostra ha il patrocinio di: MIUR (Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca), Conferenza dei Presidenti delle Assemblee legislative delle Regioni e delle Province Autonome, Fondazione Migrantes, Università Cattolica del Sacro Cuore.

Obiettivi:
Favorire l'incontro e la conoscenza del fenomeno
Destinatari:
Studenti classi quarte
Risultati:
Tempo:
Curricolare
Periodo:
ad ottobre
Orario:
Da definire
Responsabile:
Prof.ssa M.G.Valenti

Il progetto nasce dalla necessità, esplicitata dal Collegio Docenti di far conoscere, agli studenti delle classi terze delle scuole medie di Milano e Provincia e ai loro genitori i corsi di studio del Liceo " C. Tenca” e tutte le attività del Pof . Il Progetto orientamento ha dunque il compito di presentare, attraverso varie attività dentro e fuori dall'istituto, la proposta formativa del Liceo e i curricula di tutti gli indirizzi, prospettando tutte le peculiarità degli indirizzi del nostro liceo e tutti i progetti a sostegno del successo scolastico. 

Obiettivi:
Informare docenti, genitori e studenti della scuola media sui corsi di studi offerti dalla nostra scuola, Offrire agli studenti un aiuto ad orientarsi per meglio comprendere quali sono i loro interessi e le loro attitudini, Indicare le attività scolastiche ed extrascolastiche che caratterizzano il nostro istituto, Favorire una migliore integrazione, migliorare il collegamento fra scuola media e superiore
Destinatari:
Studenti delle classi seconde e terze della scuole medie di Milano e Provincia, Genitori e docenti degli studenti delle classi seconde e terza delle scuole medie di Milano e Provincia
Risultati:
Tempo:
Extracurriculare
Periodo:
Settembre 2018-marzo 2019
Orario:
Mattina e pomeriggio-tutti i giorni della settimana compreso il sabato
Responsabile:
M.G.Valenti

Il progetto nasce dalla necessità esplicitata dal Collegio Docenti di far conoscere agli studenti delle classi quarte e quinte i corsi di studi universitari, Il progetto ha le seguenti finalità: informare gli studenti delle classi quarte e quinte sulle varie iniziative delle università di Milano e Provincia; promuovere incontri con docenti universitari ed esperti del mondo del lavoro. ​Fornire questionari e test autovalutativi agli studenti per valutare potenzialità e inclinazioni nella scelta del percorso universitario

Obiettivi:
Promuovere la presa di coscienza delle caratteristiche dei corsi di studio universitari e i percorsi del mondo del lavoro, Offrire agli studenti un aiuto ad orientarsi per meglio comprendere quali siano i loro interessi e le loro attitudini, Sviluppare le capacità di progettazione in rapporto allo studio e all’organizzazione individuale del lavoro, Aiutare gli studenti nella scelta della facoltà universitaria e ampliare le possibilità di scelta lavorativa, Favorire la scelta consapevole da da parte dell’alunno di possibili percorsi per la prosecuzione degli studi
Destinatari:
Studenti delle classi quarte e quinte
Risultati:
Tempo:
Curricolare ed extracurricolare
Periodo:
Settembre 2018-giugno 2019
Orario:
Mattina e pomeriggio
Responsabile:
Rambaldi Nicoletta

1) Gli alunni di quinta L si incontreranno con gli alunni di 4L. La classe sarò divisa in piccoli gruppi, tavolini attorno ai quali dovrebbe svolgersi una conversazione tra pari, sul tema dei libri preferiti. In particolare gli alunni di quinta presenteranno i libri di autori francesi contemporanei che hanno letto ed analizzato durante l'estate, soggetto di "exposés" durante le ore di conversazione.

Il momento dovrebbe avere l'andamento di una conversazione informale, pur se sempre guidata dalle docenti. Verrà allestito un banco su cui saranno posti i libri, in modo che gli alunni possano sfogliarli e osservarli con calma.

Al termine del momento offrirei un the con madeleines, aiutata da alunni più piccoli, momento di ristoro "letterario", con lettura di brani significativi da parte degli alunni.

Durante lo stage in Francia proporrò agli alunni di quarta L di andare insieme in una libreria, e vorrei che ognuno di loro tornasse dallo stage con un libro come "souvenir"

2) Gli alunni delle classi 4L e 4G seguiranno una breve conferenza a cura di un esperto, avente come tema la cultura gastronomica francese, e la sua presenza in celebri brani della letteratura francese. Il tutto sarà seguito da una piccola degustazione di specialità francesi.

Obiettivi:
motivare gli alunni alla lettura in francese, stimolare gli alunni a recarsi nelle librerie e scegliere le loro letture far si che gli alunni di quarta, durante lo stage , si avvicinino con interesse e un minimo di competenza alla gastronomia francese (in
Destinatari:
Alunni quarta e quinta G e L
Risultati:
Tempo:
Curricolare ed extracurricolare
Periodo:
prima della partenza dello stage
Orario:
da definirsi
Responsabile:
Fulvio Oscar Benussi

Caratterizzare il corso curricolare di diritto ed economia arricchendolo secondo le indicazioni del documento OCSE: Global-competency-for-an-inclusive-world.  A riguardo segnalo che con il test PISA, già quest’anno, è stato  possibile ai Paesi partecipanti inserire un nuovo elemento: la valutazione delle competenze globali ed è perciò che, in vista di una prossima generalizzazione della presenza di tale sezione nel test OCSE-PISA, proponiamo questo Progetto. 

Con il progetto si intende operare per equipaggiare i giovani a collaborare produttivamente nella vita di ogni giorno attraverso le differenze culturali”. Conoscenze, abilità, attitudini e valori coerenti con quest’area costituiranno le quattro aree presidiate con il progetto. Nello sviluppo dello stesso si praticheranno perciò metodologie di didattica attiva coerenti che aiutino ad assumere prospettive differenti, discussioni sui pregiudizio e le discriminazione o attività di progetto che incoraggino a riflettere sulle radici e le cause dei problemi locali e globali”.

L’obiettivo sarà quello di proporre una visione del contesto internazionale caratterizzata dal rispetto e dalla comprensione reciproca fra le diverse culture. Oltre a quella della convivenza pacifica ci si propone la finalità di abituare gli studenti a una collaborazione efficace, sul terreno del lavoro (oggi didattico) e della produzione di ricchezza (in futuro nel contesto lavorativo). Cruciale da questo punto di vista l’idea che, sebbene ci siano gruppi (nazionali, etnici, religiosi e culturali) diversi, tuttavia ogni individuo è l’intersezione di più appartenenze differenziate ed in quanto tale si presenta come un unicum in cui i legami di appartenenza sono molto diversi e quindi nessuno decisivo. Pertanto i soggetti, atomizzati e mancanti di appartenenza culturale stabile ed unica possono convivere, comunicare e lavorare efficacemente insieme.

Verranno inoltre svolte:

- proposte di lavoro di “debate” per favorire l’acquisizione di capacità argomentative e dialettiche.  (Il  debate  consiste  in  un confronto nel quale due gruppi di studenti sostengono e controbattono, un’affermazione  o  un  argomento  dato  dall’insegnante, in  un  campo (pro) o  nell’altro (contro).  L’argomento individuato per essere coinvolgente deve riguardare “questioni socialmente vive” che usualmente non vengono affrontate nell’attività didattica tradizionale, ma che sono preferibilmente collegabili alla disciplina insegnata e comunque consentono di favorire apprendimenti legati alle competenze di cittadinanza.

Sul tema si apre il dibattito con una  discussione  formale legata a regole e tempi  precisi scanditi dal docente. Per  prepararsi al debate è necessario proporre agli studenti esercizi di documentazione ed elaborazione critica, devono imparare a cercare, validare, selezionare le fonti (ricerca in Internet) con l’obiettivo di formarsi un’opinione che potranno poi sostenere in modo fondato.  Visto che l’attività didattica del debate ha come obiettivo permettere ai ragazzi di sviluppare competenze di public speaking vanno loro proposte delle attività di analisi sia cinematografica che delle modalità argomentative presenti in film classici e in video di talk show televisivi. Per approfondire: http://avanguardieeducative.indire.it/wp-content/uploads/2016/04/AE_04_DEBATE.pdf )

- proposte di lavoro per contrastare la diffusione di fake news sviluppando competenze di fact checking (il fact checking deriva dalla tradizione del giornalismo professionale: è un metodo empirico per dimostrare se dichiarazioni e fatti sono attendibili. Si fonda sulla raccolta e il confronto di fonti diverse e consente di ottenere un superamento oppure una conferma ai propri dubbi sulla veridicità del fatto considerato)

Per aiutare i ragazzi a acquisire/potenziare le loro competenze digitali si verificheranno i diversi apprendimenti mediante esercitazioni e test digitali[1].

Liberamente tratti dal documento: OCSE Global-competency-for-an-inclusive-world.pdf

 

[1] Questa modalità di svolgimento delle verifiche nasce da una scelta didattica, ma segue anche le indicazioni relative alla diffusione della dematerializzazione nella Pubblica amministrazione. Rif.: DPCM 21 marzo 2013.  Relativamente alla decertificazione vedere: http://www.istruzione.lombardia.gov.it/decertificazione/)

Obiettivi:
equipaggiare i giovani a collaborare produttivamente nella vita di ogni giorno attraverso le differenze culturali”. Conoscenze, abilità, attitudini e valori coerenti con quest’area costituiranno le quattro aree presidiate con il progetto, aiutare gli studenti ad assumere prospettive differenti, discussioni sui pregiudizio e le discriminazione, far riflettere gli studenti sulle radici e le cause dei problemi locali e globali, L’obiettivo sarà quello di proporre una visione del contesto internazionale caratterizzata dal rispetto e dalla comprensione reciproca fra le diverse culture, abituare gli studenti a una collaborazione efficace, sul terreno del lavoro (oggi didattico) e della produzione di ricchezza (in futuro nel contesto lavorativo)
Destinatari:
Tutte le classi assegnate al Prof. Fulvio Oscar Benussi
Risultati:
Tempo:
Curricolare
Periodo:
Il progetto verrà proposto scandito nell’intero anno scolastico. Ciò e connesso al fatto che i temi che verranno trattati sono riconducibili agli argomenti del curricolo ordinario delle classi dove verrà attuato.
Orario:
curricolre
Responsabile:
Maria Venditti

Il progetto "L'Arte e la Religione"  nasce dall'idea che l'opera d'arte, nel nostro caso l'arte cristiana, è un testo, un insieme complesso di strutture segniche sistemiche che vanno lette, comprese e interpretate. Ciascuna struttura è portatrice di significato e contribuisce, insieme ad altre, a creare il significato complessivo dell'opera. L'arte cristiana, dunque, è un prodotto di significazione e, pertanto, di comunicazione. Il messaggio di questa comunicazione continua, lungo i secoli, ad essere potenzialmente leggibile, comprensibile, interpretabile da ogni destinatario, continua ad essere una potente forma espressivo-comunicativa dei contenuti della religione. Le radici dell'arte come forma di comunicazione simbolica con il trascendente affondano nella preistoria.

Le prime espressioni religiose dell'uomo primitivo si trovano nelle pitture rinvenute sulle pareti e sulle volte delle caverne scoperte nell'area mediterranea. Le incisioni rupestri che rappresentano animali e figure antropomorfe in scene di guerra o in scene corali di danze sacre, sono tutte testimonianze che svelano non solo le abitudini di vita dell'uomo preistorico, ma anche le sue credenze, il suo intessere, una rete di rapporti di tipo simbolico per comunicare con i propri simili, con la natura (magia) e con il trascendente (religione). Nel corso dei secoli, l'arte pittorica, musiva, architettonica si fa ,via via, sempre di più spazio del e spazio per il divino fino a diventare, con il cristianesimo, espressione di fede e al servizio della fede. Il testo-arte cristiana è una potente forma espressivo-comunicativa dei dogmi e della predicazione. Se è vero, infatti, che la religione cristiana è stata conservata e tramandata attraverso le formule dogmatiche, è pure vero che si è tramandata e conservata nelle «formule iconografiche». Anche con le formule iconografiche i cristiani hanno mostrato la loro fede, e imparato la fede contemplandola.

Le pitture catacombali, ad esempio, in una maniera estremamente semplice, perpetuano, celebrano e confermano la fede dei primi cristiani. Queste pitture possono essere definite come voce della «Chiesa-discepola». I cicli pittorici e musivi delle basiliche, invece, richiamavano alla mente e rendevano accessibile ai fedeli il complesso delle verità rivelate, quelle verità che venivano loro proposte per credere e per godere la salvezza eterna. Sono l'eco della voce della «Chiesa-docente». In entrambi i casi la connotazione simbolica del testo-arte cristiana è antropologica nel senso che non è parola di Dio rivolta all'uomo, ma è il dire dell'uomo su Dio. Nelle ore curriculari in compresenza i docenti M. Venditti e D. Galimberti cercheranno di rendere evidenti attraverso slides appositamente preparate questi contenuti-concetti, declinandoli, di volta in volta, per le differenti classi, suggerendo agganci e spunti di riflessione con eventi e/o situazioni appartenenti alla contemporaneità.

Il progetto non vuole, in alcun modo, sostituirsi al corso di Storia dell'Arte già presente nei differenti indirizzi della scuola.

Obiettivi:
Sviluppare la coscienza dell'identità e dell'appartenenza a un gruppo culturale e sociale
Destinatari:
Alunni delle classi del professore Davide Galimberti
Risultati:
Tempo:
Curricolare
Periodo:
Da Dicembre a Maggio
Orario:
curriculare in compresenza con l'insegnante di religione
Responsabile:
Belluzzo Marta

Offrire agli allievi di quinto anno, che nel quadriennio precedente abbiano dimostrato attitudini e risultati ottimi nello studio di pianoforte secondo strumento (livello certificazione avanzato),  la possibilità di proseguire lo studio dello strumento stesso anche in vista dell'esame di ammissione all'AFAM.

Numero totale studenti coinvolti:  7 

Classi coinvolte : 5O- 5P

Numero ore di lezione max per studente : 9 (una ogni 3 settimane circa)

Partecipazione al corso su richiesta dello studente

Docenti coinvolti: Belluzzo, Rizzo V., Serralunga

 

Obiettivi:
potenziamento delle competenze di pianoforte anche in vista dell'esame di ammissione all'AFAM.
Destinatari:
Alunni classi 5O-5P
Risultati:
Tempo:
Extracurriculare
Periodo:
ottobre-maggio
Orario:
pomeridiano in coda alle lezioni di strumento
Responsabile:
Boglione

Promuovere la lettura di testi in lingua spagnola.

Obiettivi:
Promuovere la lettura di testi in lingua spagnola.
Destinatari:
Studenti di 4G e 4 I
Risultati:
Tempo:
Curricolare ed extracurricolare
Periodo:
anno scolastico 2018/2019
Orario:
da definire
Responsabile:
Bonalumi Paola

Rilevare il livello delle conoscenze e capacità in matematica, inglese e italiano degli studenti di terza media intenzionati ad iscriversi all'istituto Tenca in una delle prime liceo dei quattro indirizzi attraverso questionari a risposta multipla nelle materie indicate

Obiettivi:
rilevare livello conoscenze e capacità in matematica, inglese e italiano, raccogliere informazioni per predisporre attività di azzeramento in matematica, inglese e italiano
Destinatari:
studenti di terza media intenzionati ad iscriversi al Tenca
Risultati:
Tempo:
Extracurriculare
Periodo:
gennaio - febbraio
Orario:
pomeridiano generalmente dalle 14.30 alle 18.30
Responsabile:
M.G.Valenti

Il progetto propone la lettura in classe del quotidiano cartaceo (Corriere della Sera, Il Giorno, IlSole 24 ore La Gazzetta dello Sport), un giorno alla settimana su richiesta del docente interessato ed eventualmente la lettura sul Web del quotidiano la Repubblica, per abituare i giovani adutilizzare il quotidiano, a confrontare le varie testate giornalistiche e ad avvicinarsi al linguaggio e alla struttura dell’articolo giornalistico.

Obiettivi:
Avviare gli studenti al mondo della carta stampata, Sviluppare le capacita’ critiche e il dibattito verso la realta’ circostante, Aggiornarsi e partecipare in modo consapevole alla vita sociale, Sviluppare la creativita’, la curiosita’ e la coscienza civile degli studenti, Abituare all’uso dinamico della lingua scritta , quindi come propedeutica alle modalita’ di scrittura richieste all’Esame di Stato, Sviluppare la capacita’ di sintesi e l’analisi delle informazioni, Arricchire il proprio vocabolario personale avvicinandosi ad un diverso linguaggio verbale, Sostenere l’insegnamento di piu’ discipline, quindi come spunto per percorsi didattici comuni
Destinatari:
Tutte le classi dell’istituto che lo richiedono
Risultati:
Tempo:
Curricolare
Periodo:
Settembre 2018-giugno 2019
Orario:
a scelta nei giorni di martedì, mercoledì, giovedì, venerdì
Responsabile:
Capocelli Laura

Il Dipartimento di Matematica , visti i risultati dei test d'ingresso delle classi prime, in cui emergono le gravi carenze formative di base degli studenti, ha proposto, lo scorso anno, l'elaborazione di un fascicolo contenente esercizi mirati al recupero di tali carenze, da utilizzare per esercitarsi durante le vacanze, prima dell'inizio del nuovo ciclo di studi. Quest'anno si vuole risistemare e completare l'eserciziario a partire dalle osservazioni fatte dopo il primo anno di utilizzo nelle classi.

Obiettivi:
Colmare carenze formative di base
Destinatari:
Studenti in entrata nella classe prima.
Risultati:
Tempo:
Extracurriculare
Periodo:
da marzo a giugno
Orario:
a scelta dei docenti nel pomeriggio
Responsabile:
Dell'Acqua Laura

Progetto destinato a ragazzi del biennio e triennio finalizzato al successo formativo degli studenti. La Commissione si rivolge ai ragazzi in difficoltá giá all'inizio dell'anno scolastico e che per questo motivo hanno bisogno di essere guidati per un eventuale cambio di indirizzo. 

Obiettivi:
Prevenzione e contrasto della dispersione scolastica nelle situazioni su cui si è intervenuti;, Supporto nel primo biennio e nelle classi terze di tutti gli indirizzi agli studenti, alle loro famiglie e ai coordinatori di classe per la gestione dei casi di ragazzi che evidenzino significative difficoltà già dall'inizio dell' anno scolastico, Sostegno ai soggetti coinvolti riguardo alle difficoltà emotive e logistiche che un cambio di indirizzo comporta
Destinatari:
Studenti di biennio e triennio
Risultati:
Tempo:
Curricolare ed extracurricolare
Periodo:
tutto l'anno scolastico
Orario:
da concordare
Responsabile:
Capocelli Laura

Partecipazione al convegno SCIENZAFIRENZE (per maggiori informazioni ci si può collegare al sito http://www.diessefirenze.org), riconosciuto dal Ministero come attività di promozione delle eccellenze.
Lavoro previsto:
1. realizzazione di una esperienza di laboratorio originale con gruppi di massimo 5 studenti - un gruppo del corso H, gli altri in base alla disponibilità dei docenti- (presentazione e spiegazione del lavoro ai ragazzi e realizzazione dell'esperienza di laboratorio)
2. guidare la ricerca di materiali storici (testi,...) connessi all'esperienza svolta
3. stesura della relazione che descrive il lavoro svolto
4. presentazione del lavoro svolto, da parte degli studenti, durante il convegno a Firenze
5. presentazione del lavoro svolto nelle altre classi interessate della scuola
Negli ultimi otto anni tutti i ragazzi che hanno partecipato hanno ricevuto riconoscimenti (quali menzioni d'onore, premi in danaro, inserimento nell'albo delle eccellenze del Ministero).

Obiettivi:
valorizzazione delle eccellenze nell'ambito scientifico
Destinatari:
studenti del corso H e delle classi in cui si rende disponibile il docente e (successivamente) studenti della scuola
Risultati:
Tempo:
Extracurriculare
Periodo:
da novembre ad aprile
Orario:
al termine delle lezioni in orari da stabilire in base alle esigenze dell'esperimento
Responsabile:
Capocelli Laura

La proposta è rivolta agli studenti della scuola che hanno l'esigenza di recuperare argomenti specifici di Matematica e Fisica, in vista di un compito in classe, interrogazione o altro.
Tale iniziativa si articola nella seguente modalità: tutti i giorni dalle 14,05 alle 15,05 singolarmente o in gruppi.
Occorre iscriversi, almeno un giorno prima, rivolgendosi alla prof.ssa Bonalumi che segnerà in un apposito registro nome degli studenti, classe e argomento da riprendere.
Il numero massimo dei partecipanti è di 4 ogni mezz'ora (si possono prenotare blocchi di mezz'ora alla volta).
Se non si raggiunge almeno il numero di 2 studenti non si attiva per quel giorno lo sportello.
Il Dipartimento di Matemantica e Fisica ritiene che sia più utile un recupero mirato, richiesto dagli studenti stessi, durante tutto l'anno piuttosto che un recupero obbligatorio di poche ore concentrate a febbraio.
IL NUMERO DI ORE SVOLTE DIPENDE DAL NUMERO DI RAGAZZI CHE INTENDERANNO USUFRUIRE DEL SERVIZIO.

Obiettivi:
Recuperare in modo tempestivo parte delle lacune in Matematica e Fisica
Destinatari:
tutti gli studenti della scuola
Risultati:
Tempo:
Extracurriculare
Periodo:
da ottobre a maggio
Orario:
14.05-15.05
Responsabile:
R.Raimondo

Il progetto si propone come obiettivo quello di offrire un servizio di recupero metodologico didattico delle lingue straniere con anche l’ausilio di studenti volontari individuati dai propri docenti di Lingue dei vari Licei. Si tratta di sportelli di recupero delle Lingue indirizzati agli studenti che necessitano di ripasso e chiarimenti. Gli sportelli saranno tenuti da studenti del triennio coadiuvati da uno/due docenti in orario pomeridiano - dalle ore 14.30 alle ore 15.30 tra novembre e maggio. Ogni studente avrà quindi un suo coetaneo e/o un docente a disposizione per tutta l'ora.  Il numero degli studenti tutor e dei docenti coinvolti in ogni ora di sportello dipenderà dal numero di iscritti allo sportello stesso. Le iscrizioni dovranno essere pertanto fatte entro il venerdì della settimana precedente l'ora di sportello, con l'indicazione dell'argomento da trattare.

Gli studenti tutor saranno individuati dai docenti di lingue ma la loro partecipazione sarà facoltativa.

L’intervento degli studenti per un congro numero di ore e di partecipazione attiva  potrà dare accesso a credito formativo.

Obiettivi:
Prevenire l'insuccesso scolastico
Destinatari:
Studenti biennio e triennio
Risultati:
Tempo:
Extracurriculare
Periodo:
novembre-maggio
Orario:
14.30-15.30
Responsabile:
M.G.Valenti

Il progetto SportivamenteInsieme è realizzato già da sei anni dall’Associazione di volontariato “Il Gabbiano –Noi come gli altri”, insieme alla rete di realtà del sociale (scuole, ass. sportive, centri educativi disabili) del Polo Ovest Disabilità (zona 6/7 di Milano). Il progetto si propone l’integrazione fra il mondo dei giovani e quello della disabilità attraverso lo sport. 

Obiettivi:
Favorire l’incontro tra adolescenti e persone con disabilità, Creare nuove relazioni, Promuovere momenti di integrazione e coesione sociale, Ridurre i fenomeni di disgregazione, Contribuire ad abbattere la barriera normalità/disabilità, creando, attraverso lo sport, un modello ripetibile di avvicinamento tra persone diverse, Sviluppare la capacità individuale a impegnarsi gli uni verso gli altri, Maturare il senso civico, la sensibilità verso il prossimo come parte integrante del proprio io, la consapevolezza, l’accoglienza e la condivisione dei diritti e delle esigenze dell’altro
Destinatari:
Classi che ne chiedono l'attivazione
Risultati:
Tempo:
Curricolare ed extracurricolare
Periodo:
Secondo quadrimestre
Orario:
In alcune ore di lettere e in alcune ore di ed.fisica o di altre discipline
Responsabile:
Dell'Acqua Laura

1) Gli alunni di 5L  e 5G si incontreranno con gli alunni di 4I e 4L. La classe sarò divisa in piccoli gruppi, tavolini attorno ai quali dovrebbe svolgersi una conversazione tra pari, sul tema dei libri preferiti. In particolare gli alunni di quinta presenteranno i libri di autori spagnoli contemporanei che hanno letto e trovato interessanti. 

Il momento dovrebbe avere l'andamento di una conversazione informale, pur se sempre guidata dalle docenti. Verrà allestito un banco su cui saranno posti i libri, in modo che gli alunni possano sfogliarli e osservarli con calma.

Al termine del momento di lettura verranno offerte delle tapas come momento di ristoro "letterario", con lettura di brani significativi da parte degli alunni.

2) Gli alunni delle classi 4I e 4G seguiranno una breve conferenza a cura di un esperto, avente come tema la cultura gastronomica spagnola, e la sua presenza in celebri brani della letteratura spagnola e ispanoamericana. Il tutto sarà seguito da una piccola degustazione di specialità culinarie.

Obiettivi:
Motivare gli alunni alla lettura in spagnolo, stimolare gli alunni a recarsi nelle librerie e scegliere le loro letture far si che gli alunni di 4I , durante lo stage , si avvicinino con interesse e un minimo di competenza alla gastronomia spagnola
Destinatari:
Alunni di quarta I, quarta G e quinta G e L
Risultati:
Tempo:
Curricolare
Periodo:
Pentamestre
Orario:
Due ore in orario scolastico
Responsabile:
Presidenza

La cura e l’attenzione per la vivibilità degli spazi scolastici e lavorativi invita a una maggiore salvaguardia degli stessi. Partendo dal recupero e dalla valorizzazione della ricca memoria storica e formativa del nostro istituto si è avviato un processo che ha come obiettivo quello di migliorare la percezione della scuola e la fruibilità dei suoi ambienti. 

Si creeranno dei percorsi di accoglienza e orientamento, si porteranno avanti procedure di abbellimento estetico e funzionale dei locali. Si vuole così rinnovare l’identità della scuola, con l’obiettivo di costruire un’immagine più forte e positiva, attorno al quale possa svilupparsi un maggiore senso di appartenenza di tutta la comunità scolastica.

Il progetto è articolato su due anni.

Dall’a.s. 2017/18 si è avviata la prima fase con le seguenti azioni:

-proposte di riallestimento ambienti (atrio, scale, sala colonne)

-studio del sistema di segnaletica informativa interna

-studio del logo e applicazioni

 

Nell’a.s. 2018/19 si prevede

-finalizzazione del sistema di segnaletica informativa interna

-finalizzazione del logo e studio dell’immagine coordinata

-selezione materiali e di acquisizione e messa in opera degli stessi

Obiettivi:
Riproposizione dell’identità e dell’immagine del nostro Istituto
Destinatari:
Tutta la comunità scolastica
Risultati:
Tempo:
Extracurriculare
Periodo:
intero anno scolastico
Orario:
pomeridiano

Area di progetto: 4 - Attività artistiche espressive e musicali

Responsabile:
Leonardi Rolanda

Repliche dello spettacolo dello scorso anno:  Memorie, da effettuarsi nel mese di Dicembre 2018 o Gennaio 2019

Obiettivi:
Valorizzare il lavoro svolto lo scorso anno scolastico per sostenere quello futuro , Raggiungere un più largo numero di persone attraverso queste ulteriori repliche, Stimolare il senso e l'importanza della memoria storica collettiva
Destinatari:
Studenti già iscritti al Laboratorio Teatrale dell'A.S. 2017/2018
Risultati:
Tempo:
Extracurriculare
Periodo:
Novembre- Gennaio
Orario:
lunedì 15.00-17.30
Responsabile:
Donati Bernardo

 Il Progetto "Aula Magna Viva" si presenta ed è concepito come un versatile contenitore artistico-didattico che intende valorizzare il potenziale della nostra aula magna e degli altri spazi idonei della scuola, intesi come luogo didattico significativo di fruizione e produzione di musica, spazio di crescita per gli allievi, fulcro aperto alla città. Le attività, coordinate  da un team operativo composto dai  docenti ( Perugini, Bossi, Rizzo C., Schmitz , Matarazzo , Martelli ,  Gatti , Sironi, Belluzzo, Furci, Signorini, Donati ) si concretizzeranno  intorno a tre assi:

A)  Produzione  ( stagione del liceo, concerti degli allievi , dei docenti e degli ospiti)

B) Formazione ( master class, seminari, orientamento, alternanza scuola-lavoro, laboratori, lezioni-concerto)

C) Luogo della città (ospiti,pubblico,cultura).

Le attività previste per ogni anno sono :

- almeno un concerto di ospiti

- almeno un concerto allievi

- almeno un concerto che vedrà la presenza di uno o più docenti della scuola, possibilmente in collaborazione con alcuni allievi meritevoli

- almeno un seminario o master class

- almeno un laboratorio didattico collettivo

Obiettivi:
1) Valorizzare le risorse umane e materiali della scuola., 2) Contribuire al miglioramento del benessere scolastico di allievi , docenti e genitori., 3) Creare interesse attorno all'offerta formativa del liceo, 4) Potenziare l'offerta formativa, 5) Favorire l'impegno attivo degli allievi e competenze diverse in un'ottica di trasversalità, 6) Contribuire ad inserire sempre più il liceo nel tessuto culturale e musicale della città., 7) Coinvolgere gli ex-allievi in una prospettiva di curricola verticali in uscita, 8) Contribuire a fornire un ulteriore significato positivo ai percorsi didattici dei laboratori di musica d'insieme
Destinatari:
Allievi e docenti del liceo musicale, ex-allievi, Enti e persone fisiche in veste di ospiti o collaboratori, eventuale pubblico
Risultati:
Tempo:
Extracurriculare
Periodo:
1 settembre 2018 -30 giugno 2021
Orario:
Per lo più dopo la fine delle lezioni. Eccezionalmente anche durante l'orario scolastico previo accordo con gli organi scolastici competenti.
Responsabile:
Raffaella Arpiani

La Società Cinematografica Milanese in collaborazione con LOOK MI organizza per il secondo anno un corso dedicato alla produzione cinematografica rivolto agli studenti delle scuole. 

Il progetto proposto ha lo scopo di spingere i giovani alla conoscenza del cinema riflettendo sulle tematiche attuali e sulle figure professionali coinvolte, ed è un mezzo per mostrare come i ragazzi stessi vedono il loro mondo.

 

Il corso sarà strutturato in 10 incontri settimanali di 2 ore ciascuno, in cui i ragazzi saranno introdotti al mondo del cinema per realizzare un cortometraggio, a partire dal soggetto iniziale, alla scrittura della sceneggiatura, fino al lavoro sul set e alla postproduzione. 

 

Obiettivi del corso saranno lo sviluppo delle capacità creative, critiche e analitiche degli studenti partecipanti, sia per aiutarli a vedere in modo diverso i prodotti dell'industria cinematografica o della narrativa in genere, che per permettergli di esprimersi autonomamente attraverso un linguaggio così efficace ed affascinante.

Parte fondamentale degli obiettivi sarà lo sviluppo della capacità di lavorare in gruppo, rispettando le scadenze nel pieno rispetto reciproco. Il mondo del cinema, infatti, permette di mettere alla prova le capacità del singolo in relazione al gruppo.

 

In collaborazione con il prof. Barbuti, i ragazzi del Liceo Musicale verranno coinvolti per la scrittura della colonna sonora del cortometraggio del Tenca o delle produzioni realizzate dalle altre scuole.

 

Risultato finale del corso sarà la realizzazione di un cortometraggio che verrà presentato a fine anno, insieme ai cortometraggi delle altre scuole, durante un festival del cinema delle scuole superiori milanesi.

 

I destinatari del corso saranno individuati autonomamente tra gli studenti della scuola interessati.

 

La quota di iscrizione al corso è di €130,00 ed è comprensiva delle lezioni e della partecipazione al set.

 

I tempi di realizzazione e il calendario delle 10 lezioni del corso verranno stesi una volta definiti i partecipanti, anche se si preferirebbe concentrare le lezioni ad inizio anno scolastico.

 

Obiettivi:
Sviluppo delle capacità creative, critiche e analitiche , Rispetto dei timing di lavoro, Sviluppo delle capacità di teamwork
Destinatari:
Gli studenti interessati
Risultati:
Tempo:
Extracurriculare
Periodo:
Ottobre-Marzo
Orario:
due ore settimanali pomeridiane
Responsabile:
Nuccini, Lisciandra

Questo progetto è finalizzato a motivare gli studenti, attraverso la partecipazione a concorsi musicali e ad uscite musicali, anche in forma di "workshop" (lezioni-concerto, presentazioni, seminari a carattere laboratoriale, ecc.). Queste esecuzioni esterne all'Istituto, saranno gestite in maniera flessibile, attraverso collaborazioni con enti esterni ( es. progetti di rete di scuole) e associazioni culturali. ( es: associazione Amici della Musica Bicocca). Gli studenti saranno preparati nel corso delle lezioni curricolari, solo occasionalmente e in caso di necessità, alcune prove protrebbero essere programmate in orario extrascolastico. Le varie attività saranno svolte, preferibilmente, in orario extrascolastico, per non interferire con altri insegnamenti. Questo progetto risulta pertanto una sorta di "contenitore" che ogni docente può riempire o aggregandosi a iniziative in corso, o promuovendo uscite autonome, di cui sarà responsabile. Le varie attività effettivamente realizzate verranno inserite al momento della relazione finale. A tal riguardo il dipartimento di musica fa presente che il monte ore indicato è puramente indicativo e che possa aumentare di almeno 10-20 ore progetto per ogni uscita didattica concretizzata. Informazioni di carattere generale come bandi concorso, ecc., verranno inoltrate al dipartimento, come di consueto, dai proff. D'Urso e/o Perugini.

Obiettivi:
Valorizzare e motivare gli studenti di esecuzione-interpretazione, Sviluppare la capacità di suonare in pubblico, Aprire le attività del liceo musicale al territorio
Destinatari:
Studenti e docenti del liceo musicale
Risultati:
Tempo:
Curricolare ed extracurricolare
Periodo:
Tutto l'anno
Orario:
Preferibilmente extracurricolare
Responsabile:
Massimo Gatti

La seconda edizione ha visto partecipare il Liceo Musicale Tenca di Milano che è stato invitato ad "aprire le danze" nella magnifica Aula Magna del Liceo Musicale Isabella d’Este: l'Ensemble d'archi I Chiaroscuri ed i solisti della classe di violino e viola del Prof. Massimo Gatti, ha eseguito musiche trascritte, arrangiate, orchestrate e dirette dallo stesso; hanno partecipato anche alcune chitarre (solisti, duo e trio) della classe della Prof.sa Susanna Signorini. La rassegna ha riscosso molto successo di pubblico e di critica. Foto e filmati dei nostri ragazzi sono stati pubblicati dall'USR Lombardia - AT di Mantova. "Si è respirata aria di musica e battito di danza nelle nostre menti (Danzalamente…). Si è respirato un clima di genuina collaborazione tra le diverse Istituzioni, che hanno fatto sentire la loro presenza a tutte le iniziative legate alla nascita del nuovo Liceo Musicale a Mantova." (dichiarava la prof.ssa Maria Rosa Cremonesi, Dirigente Liceo Musicale di Mantova).

Obiettivi:
Migliorare la capacità di suonare in pubblico, Potenziare le capacità di esecuzione e interpretazione musicale, Motivare gli alunni allo studio del più ampio repertorio d'insieme e da solsiti, Favorire lo sviluppo di una maggiore fiducia di sé, Formare compagini strumentali variamente articolate che si possano esibire in varie occasioni di pubbliche esecuzioni, Partecipazione alla Rassegna Musicale DanzaLaMente
Destinatari:
Alunni Liceo Musicale
Risultati:
Tempo:
Curricolare ed extracurricolare
Periodo:
Ottobre 2018 - Settembre 2019
Orario:
Curricolare ed extracurricolare
Responsabile:
Leonardi Rolanda

Corso di teatro finalizzato alla sviluppo di capacità espressive e alla conoscenza del proprio corpo, attraverso il "gioco teatrale" e alla rappresentazione di uno spettacolo di fine corso.

Obiettivi:
Sviluppare una maggiore fiducia in sè, Migliorare la capacità di relazionarsi con i compagni, Stimolare l'immaginazione e la creatività, Portare alla luce ed esplorare le qualità sensibili dell'individuo e del gruppo
Destinatari:
Studenti di classi diverse
Risultati:
Tempo:
Extracurriculare
Periodo:
Novembre-Maggio
Orario:
lunedì 15.00-17.30
Responsabile:
Barbuti, Nuccini

Questo progetto è finalizzato a promuovere il "dialogo" e il confronto fra strumenti acustici e strumenti elettronici. Partendo da brani del repertorio elettroacustico di compositori delle avanguardie passate, gli allievi vengono incentivati ad esplorare il repertorio contemporaneo, le "tecniche estese" in uso nella prassi esecutiva del secondo '900 degli strumenti acustici studiati, il loro rapporto nella dimesione suono/segno e le modulazioni del suono in tempo reale. Si cercherà di coinvolgere almeno un musicista esterno in grado di presentare una interessante ed efficace panoramica dello "stato dell'arte" in campo strumentale ed elettroacustico. All'interno di questo progetto i docenti coordineranno anche audio/videoriprese di saggi/concerti/performance realizzate dagli studenti dell'Istituto.

Obiettivi:
Produzione ed esecuzione di brani acusmatici e strumentali con live electronics.
Destinatari:
Allievi e docenti del liceo musicale
Risultati:
Tempo:
Curricolare ed extracurricolare
Periodo:
Annualità
Orario:
Preferibilmente extracurricolare
Responsabile:
Paola Mancuso

Il progetto  è essenzialmente rivolto agli studenti del biennio, in un'ottica di favorire: il  potenziamento della competenza comunicativa, giusta intonazione e pronuncia corretta, padronanza dell’espressione linguistica orale in generale attraverso attività ludico-ricreative quali il teatro e lo scambio dialogico.  Si intende anche promuovere il mondo del teatro, il backstage e l’impegno che comporta entrare nel ruolo dei personaggi. L’introduzione a Shakespeare e alle sue principali tematiche costituirà un'anticipazione a quanto verrà svolto nella programmazione del triennio. L'esperienza del teatro promuove inoltre  la collaborazione e coesione all’interno del gruppo partecipante, incoraggiando la  consapevolezza delle loro potenzialità. 

Obiettivi:
Potenziare le abilità di comunicazione, scritta e orale; soprattutto in studenti che in futuro intraprenderanno una professione che andrà oltre i confini nazionali e l’utilizzo di più lingue è alla base della loro professionalità., Potenziare abilità linguistiche e interculturali, Riflettere sul sistema fonologico, morfologico, sintattico e lessicale della lingua straniera anche in un’ottica comparativa con la lingua madre., Promuovere la consapevolezza delle potenziali capacità di improvvisazione e di repentina soluzione dei problemi, Promuovere il peer to peer e il team work
Destinatari:
Alunni di tutte le classi del biennio
Risultati:
Tempo:
Curricolare ed extracurricolare
Periodo:
ottobre -maggio
Orario:
mattino e pomeriggio
Responsabile:
Prof. Andrea Perugini

Organizzazione e realizzazione di saggi di classe per i diversi strumenti musicali e i diversi gruppi di musica d'insieme nel liceo musicale, alla fine dell’anno scolastico ed eventualmente in periodi intermedi (fine del primo quadrimestre; febbraio / marzo) per sviluppare la capacità degli studenti di suonare in pubblico, secondo quanto previsto dagli OSA di Esecuzione e interpretazione, verificare il grado di competenza esecutivo-interpretativa raggiunta, favorire momenti di comunicazione con le famiglie e il territorio. 

Obiettivi:
1. Favorire la progressiva acquisizione da parte degli studenti della capacità di suonare con scioltezza in pubblico 2. Creare concrete situazioni per la valutazione delle competenze musicali acquisite 3. Favorire momenti di comunicazione della scuola con
Destinatari:
1. Tutti gli studenti di strumento del liceo musicale.
Risultati:
Tempo:
Curricolare ed extracurricolare
Periodo:
Saggi finali (tutti gli strumenti): maggio - giugno. Saggi intermedi (per alcuni strumenti): I periodo: dicembre; II periodo: febbraio - marzo, con date definite in appositi calendari che verranno di volta in volta pubblicati.
Orario:
Pomeridiano e serale.
Responsabile:
Massimo Orlando

Contestualmente all’approvazione del presente Progetto “Tenca Big Band” si richiede, come integrazione dello stesso, la prosecuzione del Progetto “Jazz Big Band – gemellaggio Milano/Stoccarda” (progetto approvato nell’a.s. 2017-18) del quale si riconfermano i contenuti didattici e organizzativi: quest’anno è prevista la trasferta della Tenca Big Band aSchorndorf, su invito formale della Direzione del Scuola Superiore “Max-Planck-Gymnasium” di Schorndorf, mentre viene rimandata all’a.s. 2019-20 l’accoglienza a Milano della MPG Big Band tedesca.

Docenti coinvolti: 

  • R. Brancati = 3 ore settimanali di Musica d’Insieme Fiati (gruppi 22, 23, 24).
  • M. Orlando = 1 ora settimanale di Musica da Camera (gruppo 12) + 60 ore annuali di progetto, pari a 2 ore settimanali, in sovrapposizione alle attività curriculari del Prof. Brancati.

Modalità di lavoro:

  • 1 ora curriculare destinata a prova della Tenca Big Band, sovrapponendo e/o affiancando due sotto-gruppi dei docenti – Camera 12 di Orlando e Fiati 22 di Brancati – come già sperimentato lo scorso anno (Allegato 1).
  • 2 ore consecutive e seguenti a quella destinata alla Big Band, curriculari per Brancati e progettuali per Orlando, di preparazione e/o approfondimento del repertorio e delle tecniche necessarie per una corretta interpretazione del linguaggio Jazzistico.
  • Le ore di cui sopra saranno svolte in sovrapposizione (compresenza) o dividendo i gruppi e, occasionalmente, ridistribuendo al loro interno le unità strumentali a seconda delle esigenze tecniche e/o interpretative che si paleseranno in corso d’opera; ciò permetterà di sfruttare al meglio le competenze specifiche dei singoli docenti e, al contempo, di rispondere in modo più attento e proficuo alle richieste e alle esigenze degli studenti.
  • Agli studenti titolari della Tenca Big Band, tutti del secondo biennio e dell'ultimo anno, (Allegato 2) sarà richiesta una frequenza settimanale di 2 ore, eccezion fatta per pochi alunni per i quali si è reso necessario destinare (su richiesta condivisa in Dipartimento) la seconda ora di Musica d’Insieme ad altre attività cameristiche (Allegato 3).
  • Per questi ultimi si richiede al Collegio dei Docenti, per quanto possibile, di poterutilizzare anche la seconda ora di attività preparatorie alla prova della Tenca Big Band in modalità di partecipazione volontaria extra-oraria degli studenti.
    • Trattamento analogo si propone, su specifica richiesta dello studente, per L. F. - Clarinetto di 2O (Allegato 3).

Alla luce della natura progettuale che quest’a.s. assumerebbe l’attività, ampiamente sperimenta nel recente passato, si propone, in accordo con i desideri manifestati dagli studenti dello scorso anno, di concedere ad alcuni ex-studenti (frequentanti, da quest’anno accademico, le Istituzioni AFAM del territorio) di partecipare a tutti gli effetti, con adeguata copertura assicurativa e sotto la responsabilità degli insegnanti coinvolti, alle prove pomeridiane della Tenca Big Band e ai concerti che saranno realizzati sul territorio (Allegato 4).

  • Allegato 1 = Sottogruppi (Camera 12 - Fiati 22)
  • Allegato 2 = Formazione Tenca Big Band
  • Allegato 3 = Elenco studenti per i quali si richiede la liberatoria per la frequenza di una seconda ora extra-curriculare.
  • Allegato 4 = Elenco ex-studenti.
Obiettivi:
Valorizzare e motivare gli studenti di Esecuzione-Interpretazione e di Laboratorio di Musica d’Insieme., Affinare la capacità di suonare in pubblico, anche lanciandosi nell’improvvisazione strutturata e nella creazione di relazioni musicali estemporanee (Interplay)., Approfondire le tecniche proprie della prassi esecutiva jazzistica (accentuazione, articolazione)., Aprire le attività del Liceo Musicale al territorio e all’Europa.
Destinatari:
Studenti del Liceo Musicale (secondo biennio e ultimo anno)., Ex-studenti del Liceo Musicale.
Risultati:
Tempo:
Curricolare ed extracurricolare
Periodo:
Anno scolastico.
Orario:
Martedì, tra le 13:05 e le 16:05.

Area di progetto: 5 - Stage, Viaggi di istruzione e certificazioni esterne

Responsabile:
Massimo Gatti
Obiettivi:
Certificazione dei livelli di competenza musicale teorica e pratica
Destinatari:
Tutti gli alunni del Liceo Musicale, siano essi strumento I o strumento II, segnalati e preparati dai relativi docenti
Risultati:
Tempo:
Curricolare ed extracurricolare
Periodo:
Settembre 2018 - Giugno 2019
Orario:
Curricolare ed extracurricolare
Responsabile:
A. Zurlo

La finalità del corso di cinese HSK1 è di fornire agli studenti partecipanti gli elementi di base della lingua cinese per sostenere una conversazione elementare su argomenti di uso quotidiano. Saranno presentate le strutture grammaticali di base della lingua e il sistema di scrittura. Si offre agli studenti la possibilità di iniziare lo studio della lingua cinese in vista di un percorso formativo completo e di future opportunità lavorative. Il corso consta di 40 ore e sarà tenuto da  un'insegnante madrelingua cinese dell' Università degli Studi di Milano-Bicocca. Le lezioni (20 in totale) si terranno a scuola, una volta alla settimana, di pomeriggio.

Contenuti:

  • fonetica (trascrizione PinYin)
  • elementi di scrittura (circa 150 ideogrammi)
  • struttura grammaticale di base, basi lessicali e conversazione.
  • Il corso si attiverà con un minimo di 15 iscritti.

 le date delle lezioni

 mese

data

Ottobre 2018

    30                      

             Novembre 2018

                                 06- 13 - 20- 27   

Dicembre 2018

                                  04- 11- 18

Gennaio 2019

                               08 – 15 - 22 - 29

Febbraio 2019

                                05 -12- 19 - 26

Marzo 2019

                                       05-12

Aprile 2019

                                      09 - 16   

Maggio 2019

Esame - HSK livello 1 (HSK 一级) corrispondente al livello A1 del CEFR

Obiettivi:
Capacità( scritta e orale) di comunicare in contesti di vita quotidiana, essere in grado di sostenere l'esame HSK1 corrispondente al livello A1 de Quadro Comune Europeo di Riferimento QCER per la conoscenza delle lingue.
Destinatari:
Studenti dell'Istituto
Risultati:
Tempo:
Extracurriculare
Periodo:
ottobre - maggio
Orario:
Pomeridiano
Responsabile:
Prof. F. Orlando

La Patente del computer è un’attestazione compiuta della padronanza dei concetti e della terminologia di base dell’informatica e della capacità di operare con il computer in tutte le operazioni più ricorrenti: gestione dei file, elaborazione dei testi, fogli elettronici, creazione di presentazioni, uso di Internet e della posta elettronica e navigazione sicura nel web, utilizzando gli strumenti di collaborazione on line e i social network. I corsisti, mediante un metodo di lavoro coinvolgente e collaborativo, verranno guidati da un tutor ad un apprendimento che chiederà loro un impegno pratico in presenza e un dispendio minimo di energie a casa.

Si prevede l'estensione del progetto anche alle certificazioni ECDL avanzate, come Ecdl Health, e la proposizione dell'offerta didattica anche al territorio, ammettendo corsisti esterni.

Obiettivi:
Uso consapevole del computer come indispensabile strumento di studio, ricerca e apprendimento e acquisizione del lessico informatico adeguato.
Destinatari:
Tutti gli studenti, docenti e personale ATA. Corsisti esterni provenienti dal territorio.
Risultati:
Tempo:
Extracurriculare
Periodo:
Ottobre/ Giugno
Orario:
lunedì-venerdì 14.30-16.30 o sabato 9-13
Responsabile:
R.Raimondo

Il progetto prevede sia la preparazione degli studenti a sostenere gli esami di certificazione esterna nelle varie lingue, che le fasi di iscrizione agli esami e poi comunicazione dei risultati ai vari docenti di lingue. I corsi saranno tenuti nelle ore pomeridiane, saranno a pagamento e potranno essere attivati con la presenza di almeno 10 iscritti.

Obiettivi:
Vedi PTOF
Destinatari:
Studenti dell'Istituto
Risultati:
Tempo:
Extracurriculare
Periodo:
Anno scolastico
Orario:
Pomeridiano
Responsabile:
Bogione

Il progetto consiste in uno scambio culturale tra una classe seconda del nostro liceo linguistico, che studia spagnolo, con un gruppo di studenti dell istituto Fernando de Rojas di Salamanca. Prevede due soggiorni speculari: il primo a Milano, quando saremo noi ad accogliere i nostri ospiti salmantini, il secondo a Salamanca quando i nostri studenti saranno ospitati.

Il progetto prevede un coinvolgimento e un aiuto importante delle famiglie, che organizzeranno l accoglienza in famiglia, le attività dell intero fine settimana, il momento del pranzo e i momenti dopo le attività pomeridiane.

La scuola organizzerà le attività mattutine e pomeridiane, ma non sarà responsabile nei momenti della pausa pranzo. Il rientro a casa, come di consueto, sarà autonomo. 

La settimana di scambio si svolgerà a metà ottobre, gli alunni spagnoli saranno ospitati dalle famiglie italiane, mentre all inizio di maggio i nostri ragazzi saranno ospiti delle famiglie straniere

Obiettivi:
Promuovere l ospitalità con ragazzi stranieri, Consentire agli studenti di beneficiare educazione e mentalità diverse, arricchendo le proprie capacità di analisi, Sperimentare metodi didattici ed ambienti scolastici alternativi, Comunicare esclusivamente in lingua straniera inglese e spagnolo (gli studenti salmantini fortunatamente non studiano l italiano) , Occuparsi, prendersi cura, guidare, avere la responsabilità di un "fratello" salmantino con cui condividere ogni cosa e momenti
Destinatari:
Una classe 2 del Liceo linguistico che studia spagnolo
Risultati:
Tempo:
Curricolare ed extracurricolare
Periodo:
Prima metà di ottobre / prima settimana di maggio
Orario:
Prima fase una settimana / seconda fase una settimana
Responsabile:
Roversi Livia
Obiettivi:
migliorare la tecnica dei fondamentali della pallavolo avvicinarsi a sport poco praticati praticare sport in ambiente naturale socializzare con compagni di classe e di altre classi rapportarsi con compagni di altre scuole e città mettere in pratica i comp
Destinatari:
Classi 4 dell'istituto
Risultati:
Tempo:
Curricolare ed extracurricolare
Periodo:
Maggio
Orario:
Tutto il giorno
Responsabile:
Dell'Acqua Laura

Il progetto complessivamente segue le linee guida degli stage linguistici dell'Istituto, ma si differenzia per lo svolgimento di 40/50 ore di alternanza scuola lavoro in imprese e nel volontariato sociale e ambientale. 

Obiettivi:
Approfondimento della conoscenza della lingua e della cultura spagnola in un ambito sia scolastico che lavorativo
Destinatari:
Studenti delle classi 4H e 4I del liceo linguistico
Risultati:
Tempo:
Curricolare ed extracurricolare
Periodo:
Due settimane nel mese di marzo
Orario:
9.00-22-00
Responsabile:
Rambaldi Nicoletta

Attraverso la recitazione lo studente sblocca la sua produzione orale grazie al meccanismo "comprensione-fiducia-espressione linguistica". Vivendo la lingua in modo attivo e dinamico gli alunni diventano protagonisti di un'esperienza totale.

I docenti di teatro sono di madrelingua francese e l'interazione diretta con loro permette di sbloccare la abilità audio-orali. Il copione partirà da una traccia prestabilita ma verrà arricchito e integrato  nei giorni dello stage. Le tematiche rigurderanno aspetti dell'attualità e situazioni tipiche del mondo adolescenziale di oggi, e favoriranno la riflessione personale. Lo scorso anno, ad esempio, il lavoro si è incentrato sulla differenza tra essere e apparire, sul concetto di bellezza dei nostri giorni, legato anche al tema dell'affettività. Il tutto realizzato in chiave surreale, senza tralasciare l'aspetto ludico che lo stage può avere.

Lo stage si sviluppa su 5 giorni consecutivi, per 3 ore al giorno, la mattina, e può essere adattato al livello effettivo di conoscenza della lingua.

Il periodo scleto coincide con quello degli stage all'estero, in modo che gli alunni del biennio possano usufruire di un'esperienza significativa sul piano dell'apprendimento linguistico, pur in mancanza dei loro docenti, impegnati ad acocmpagnare le classi del triennio.

Obiettivi:
potenziamento abilità audio-orali in lingua straniera, favorire la coesione all'interno della classe e la capacità di lavorare in gruppo, contribuire a favorire un processo di maturazione e consapevolezza di se' e delle proprie capacità, riflettere su tematiche di attualità e su aspetti della crescita in un momento cruciale dell'adoloescenza
Destinatari:
Alunni di seconda o eventualmente prima che studiano francese
Risultati:
Tempo:
Curricolare
Periodo:
Date dello stage all'estero
Orario:
Durante la mattinata
Responsabile:
Leonardi Rolanda

Soggiorno di due settimane all’estero con corsi diurni di lingua e di civiltà, attività culturali, quali cinema, teatro e concerti, visita ai musei e ai monumenti più significativi presenti sul territorio

Obiettivi:
Approfondimento della conoscenza della lingua e della cultura francese
Destinatari:
Classi IV G e IV L linguistico
Risultati:
Tempo:
Curricolare ed extracurricolare
Periodo:
Due settimane nel mese di marzo
Orario:
8.00-22.00
Responsabile:
Di Palma Mara

Soggiorno-studio di due settimane in Germania con frequenza di un corso di lingua e civiltà tedesca al mattino, visite pomeridiane o di un’intera giornata a luoghi di interesse culturale presenti sul territorio. Gli studenti risiedono a coppie presso famiglie tedesche.

Obiettivi:
Potenziamento della competenza comunicativa e affinamento delle capacità di ascolto , Approfondimento della conoscenza della cultura e della civiltà tedesca
Destinatari:
Studenti delle classi V H e V I del Liceo Linguistico
Risultati:
Tempo:
Curricolare ed extracurricolare
Periodo:
ultima settimana di marzo / prima settimana di aprile
Orario:
intero periodo
Responsabile:
Raimondo, D'Angelone, Pessina

Lo stage linguistico all'estero offre la possibilità di verificare, attraverso l’esperienza sul campo,  le conoscenze acquisite sul piano teorico in classe. L’attività viene proposta a tutta la classe che può così condividere l’esperienza unica di trascorrere assieme due settimane in Inghilterra. Gli studenti, ospitati in famiglia, seguono un corso di lingua inglese al quale si aggiungono attività culturali e ludiche proposte dalla scuola inglese di riferimento.

Quest'anno si svolgerà tra il 24 marzo e il 6 aprile 2019 e vedrà coinvolte le seguenti classi che sono state dichiarate idonee dai rispettivi consigli di classe: 3C,3D,3M, 3N, 4M (SU)  - 3A,3E (LES) -   4P, 4O (LM).

Obiettivi:
Vedi PTOF
Destinatari:
Classi terze e quarte LU,LES, LM
Risultati:
Tempo:
Curricolare ed extracurricolare
Periodo:
Una settimana tra il 26 marzo e il 6 aprile
Orario:
Intero periodo
Responsabile:
R.Raimondo

Lo stage linguistico all'estero offre la possibilità di verificare, attraverso l’esperienza sul campo,  le conoscenze acquisite sul piano teorico in classe. L’attività viene proposta a tutta la classe che può così condividere l’esperienza unica di trascorrere assieme due settimane in Inghilterra. Gli studenti, ospitati in famiglia, seguono un corso di lingua inglese al quale si aggiungono attività culturali e ludiche proposte dalla scuola inglese di riferimento, la Kent School of English di Broadstairs nel Kent.

Quest'anno si svolgerà tra il 24 marzo e il 6 aprile 2019 e vedrà coinvolte le te classi terze del Liceo Linguistico: 3G, 3H, 3L.

Obiettivi:
Vedi PTOF
Destinatari:
Classi terze Liceo Linguistico
Risultati:
Tempo:
Curricolare ed extracurricolare
Periodo:
24 marzo-6 aprile 2019
Orario:
Intero periodo
Responsabile:
Raffaella Boglione

Lo Stage in Spagna prevede un soggiorno all'estero di 15 giorni per studio e approfondimento della lingua spagnola e uso e costumi della Spagna. Esperienza di vita quotidiana in famiglia, lezioni in lingua impartite da professori madrelingua con un approccio reale all'uso della lingua: lezioni svolte in classe,  per strada, questionari in bar, supermercati, musei, scambi di idee e confronti con cittadini sevigliani su diverse tematiche, esperienze in famiglia e fuori. Visite della citta ed escursioni nella regione: attività pomeridiane organizzate dalla scuola sevigliana o dall'accompagnatore prof.ssa  Boglione,obbligatorie tutti i pomeriggi. Vita in famiglia.

Obiettivi:
Rafforzare le conoscenze in lingua spagnola , migliorare l'autonomia nell'organizzazione del quotidiano e nelle nuove situazioni che si verranno a creare, Migliorare i rapporti con i compagni, fare nuove amicizie
Destinatari:
Studenti delle classi Quinta G e Quinta L
Risultati:
Tempo:
Curricolare ed extracurricolare
Periodo:
Ultima settimana di marzo / prima settimana di aprile 2018
Orario:
due settimane h. 8.00 / 22.00
Responsabile:
Zurlo Anna Teresa

Il progetto su propone di offrire agli studenti dell'istituto occasioni di arricchimento culturale, di ampliamento e potenziamento delle competenze disciplinari, di crescita della personalità e della cittadinanza, anche europea, e di sviluppo interculturale.

Obiettivi:
integrazione culturale attraverso una conoscenza diretta di aspetti storico artistico/ambientali e culturali del proprio o di un altro paese mediante visite e viaggi di istruzione in Italia e all'estero., Integrazione della preparazione disciplinare e/o di, indirizzo attraverso attività quali visite a mostre, musei, città di interesse storico-artistico, realtà scientifiche., Partecipazione a iniziative culturali o manifestazioni sportive. , Crescita individuale, educazione alla convivenza e sviluppo della , capacità di socializzazione attraverso esperienze formative significative e la condivisione di momenti di vita al di fuori del contesto classe.
Destinatari:
sudenti, famiglie, docenti.
Risultati:
Tempo:
Curricolare ed extracurricolare
Periodo:
sett/maggio
Orario:
tutta la giornata
Responsabile:
Raffaella Arpiani

Lo scorso anno la nostra scuola ha avuto la possbilità di sperimentare un viaggio di scambio a San Francisco con una scuola statale locale. Il progetto si è rivelato un'esperienza altamente formativa per i partecipanti.

Il Liceo Tenca ha la possibilità di effettuare nuovamente un viaggio di scambio con la California: 20 studenti, selezionati dai consigli di classe tra i più meritevoli, saranno ospitati da studenti americani della Lowell High School e potranno fare l'esperienza di vivere per una settimana nella realtà statunitense, frequentando per alcuni giorni la  Lowell High School, per imparare, confrontare e sperimentare cultura e metodo di studio diversi, e visitare i luoghi più importanti della città più europea degli Stati Uniti.

Trattandosi di uno scambio, la nostra scuola potrebbe essere coinvolta successivamente per ospitare, per pochi giorni, alcuni studenti americani che verranno in viaggio in italia in giugno 2019.

Obiettivi:
Promuovere l'ospitalità con ragazzi stranieri, consentire ai ragazzi di beneficiare di educazione e mentalità diverse arricchendo le proprie capacità di analisi. Sperimentare metodi didattici ed ambienti scolastici alternativi., Affrontare con maturità l'esperienza di scambio, in un Paese lontano da casa, Permettere di affrontare tematiche strettamente connesse alla storia di San Francisco e legate all'attualità, Potenziamento della capacità linguistiche
Destinatari:
20 studenti meritevoli delle seconde, delle terze e delle quarte di tutta la scuola, identificati dai diversi consigli di classe
Risultati:
Tempo:
Curricolare ed extracurricolare
Periodo:
Marzo-Aprile 2019
Orario:
Durata del viaggio

Area di progetto: 6 - Integrazione alunni diversamente abili e DSA

Responsabile:
Nadia Silvestrin

Il progetto prevede un colloquio con i nuovi studenti di prima che si iscrivono nel nostro istituto e che hanno segnalato, all'atto dell'iscrizione on line, la presenza di un Disturbo specifico di Apprendimento.

Si cerca di conoscere il percorso scolastico precedente con le sue specifiche esigenze e di verificare la relativa documentazione presentata dalla famiglia.

La refenete illustra agli studenti e alle loro famiglie il protocollo previsto dal nostro istituto (tempi, modalità e strumenti) per la progettazione del percorso personalizzato e predispone per i docenti il materiale acquisito in segreteria per l'inizio del nuovo scolastico.

Obiettivi:
Favorire l'ingresso dei nuovi studenti che presentano un DSA nei loro Consigli di classe in tempi adeguati.
Destinatari:
studenti con DSA, nuovi iscritti classi prime
Risultati:
Tempo:
Extracurriculare
Periodo:
Maggio e Giugno
Orario:
Da definire
Responsabile:
Nadia Silvestrin

L’istruzione domiciliare si propone di garantire il diritto/dovere all'apprendimento nonché di prevenire le difficoltà  delle studentesse  e  degli studenti colpiti da gravi patologie o impediti a frequentare la scuola.

Il nostro istituto sostiene la possibilità di attivare il progetto di istruzione domiciliare (ID) quando uno studente si ammala e si prevede resti assente da scuola per un periodo superiore ai 30 giorni (anche non continuativi) istitutendo l'accantonamento di appositi fondi per il pagamento delle ore aggiuntivie richieste, attraverso la contrattazione  e dopo l'approvazione del Consiglio d'istituto.

La scuola può venire  a conoscenza della situazione dalla famiglia dell’alunno malato o dalla scuola in ospedale in cui è o è stato ricoverato.

Cosa devono fare i docenti del CDC quando è necessario attivare un progetto di Istruzione Domiciliare?

Il coordinatore deve prendere contatti con la famiglia e conoscere la situazione dell’alunno malato; se l’alunno è ricoverato in un ospedale in cui è attiva una sezione di scuola in ospedale deve rivolgersi anche al docente referente.
Successivamente famiglia, Consiglio di Classe, e docente referente della scuola in ospedale redigono un piano didattico personalizzato (si propone il PPA, un Piano Personalizzato per l'Apprendimento) individuando le discipline che saranno oggetto di insegnamento (non devono essere necessariamente tutte quelle insegnate nell’anno scolastico), contenuti minimi, modalità di valutazione e metodologie didattiche (si possono anche prevedere collegamenti on line con la classe, se possibili) . In questi casi, considerati BES,  le ore di assenza dell'alunno ricoverato  non rientrano nel computo, durante lo scrutinio, per la non ammissione alla classe successiva.

Obiettivi:
Favorire il successo formativo
Destinatari:
Tutti gli studenti che ne hanno bisogno
Risultati:
Tempo:
Curricolare ed extracurricolare
Periodo:
da definire
Orario:
Da definire
Responsabile:
Nadia Silvestrin

Attivazione di uno sportello  settimanale di supporto ai casi di studenti con BES, rivolto a studenti, docenti e genitori.

Obiettivi:
Fornire supporto tecnico e facilitare le relazioni tra i diversi soggetti coinvolti nella corretta inclusione degli studenti con BES per sostenere il loro successo formativo
Destinatari:
Tutte le classi in tutte le loro componenti
Risultati:
Tempo:
Curricolare ed extracurricolare
Periodo:
Da ottobre a Maggio
Orario:
Da definire

Sito realizzato da Nadia Caprotti nell'ambito del progetto "Un CMS per la scuola" di Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici - USR Lombardia.
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.

CMS Drupal ver.7.61 del 08/11/2018 agg.17/11/2018